NEVENA domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 20/01/2017

Paura di iniziare un rapporto serio

Buonasera,
Sono consapevole del fatto che sia difficile dare una risposta non conoscendo una persona e la sua storia, forse spero di trovare sollievo ad un problema non grave ma in grado di condizionare la mia vita.
Sono una ragazza di 25 anni, ho appena concluso il mio percorso di studi universitario e sto cercando di trovare un lavoro e la strada giusta. Ora in particolare inizio sempre più a sentire il bisogno di una vita più stabile con qualcuno al mio fianco, con cui condividere passioni, sentimenti, esperienze. La maggior parte delle persone che frequento, le mie amicizie, hanno intrapreso la vita matrimoniale ed hanno avuto bambini. Per me si tratta di una cosa fondamentale nella vita di una persona, esempio datomi da tutta la mia famiglia, molto grande, giovane ed unita.
Non ho mai avuto grande successo nella mia vita sentimentale: relazioni molto brevi di qualche mese, alimentate soprattutto da rapporti sessuali. Quello è il mio primo approccio, forse per il fatto che sono una persona veramente introversa, non timida, e in quel modo cerco di compensare quello che non posso dare da subito all'altra persona.
Il fatto è che credo di avere la tendenza ad auto-sabotare le mie relazioni. Ci sono molti momenti, nei quali una persona tenta di esprimere i propri sentimenti ed io mi blocco, se pur siano corrisposti, divento fredda e cerco di compensare in modo fisico; esattamente come sta succedendo in questo momento.
Il mio problema più grande è forse lo stato di ansia continuo con il quale vivo la relazione, momenti di panico. Mi pongo continuamente domande, mi autoconvinco di cose di cui non posso avere la certezza, dubbi, paure, e sono sicura che questa cosa venga percepita e condizioni il rapporto. Voglio riuscire a cambiare, perchè sono convinta che soprattutto il primo periodo dovrebbe essere spensierato e felice, e nel mio piccolo merito di esserlo.
Non credo ci sia una giusta domanda da porre, ma se potessi avere un consiglio su come affrontare queste mie paure, penso che potrebbe essermi sicuramente d'aiuto.
Ringrazio in anticipo per la Vostra attenzione.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Loredana Ragozzino Inserita il 21/01/2017 - 00:30

Cara Nevena,
ciò che racconti non necessita di consigli, ma di una consulenza approfondita per comprendere cosa ti spinge a relazionarsi in maniera fisica e non intima (emotiva). Come affermi anche tu, il vissuto personale della persona e' fondamentale per capire la situazione.
Sarebbe utile capire che meccanismi si innescano quando conosce un potenziale ragazzo. Ma questo richiede tempo e impegno.
Resto a disposizione per chiarimenti.

D.ssa Loredana Ragozzino