Larina2007 domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 21/09/2014

La Spezia

Voglio riacquistare fiducia...

Ho 34 anni e poco più di tre anni fa ho conosciuto il mio attuale ragazzo. ho sempre pensato e penso tutt'ora che sia l'uomo della mia vita, quello con cui costruire un futuro Nonostante tutto più o meno tre mesi fa mi son sentita crollare il mondo addosso. Ero nella sala di attesa del pronto soccorso, di notte e da sola e per necessità ho dovuto usare il suo cellulare. ho scoperto quello che non avrei mai voluto. Andava a letto con un'altra...ha ceduto alle sue avances. ho dovuto aspettare una notte intera e quando ho iniziato a parlarne sono scoppiata in una valle di lacrime. Da quel giorno non sono più stata la stessa persona di sempre. Ne abbiamo parlato ed effettivamente era vero che io ero sempre svogliata e non avevo mai voglia di farlo. È bastato però sospendere gli anticoncezionali e la voglia e la passione sono tornate.
Davanti a me ha cancellato il suo numero dicendole di non contattarlo più.
la nostra vita sessuale va veramente bene, io però non riesco più a fidarmi di lui, non riesco più ad essere serena e spesso mi ritrovo con un macigno sullo stomaco e piango. Sabato sera mentre cercavo di addormentarmi tra le sue braccia provavo un'ansia tremenda, tremavo quasi. Non riesco a fidarmi e ogni cosa che fa in modo magari strano o un discorso fatto in un certo modo mi portano a pensare alle cose più disparate e penso sempre al peggio. Ho una paura tremenda che siano ancora in contatto anche se lui mi assicura di no. Vorrei tenerlo sempre sotto controllo. Mi dice che vorrebbe fare qualcosa per aiutarmi ma non sa cosa e io non ne ho davvero idea. Parlarne con lui mi rassicura ma la poca fiducia di base rimane.
Io vorrei davvero che si fosse tutto sistemato e che tornasse come prima ma non so come fare. Sono disperata e vorrei ritrovare la serenità.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Mossa Inserita il 23/11/2014 - 19:12

Cara utente,
un tradimento è sempre difficile da dover affrontare e superare.
Dalle sue parole sono riuscita a cogliere tutta la tristezza di questo suo particolare momento.
Le consiglierei di rivolgersi ad uno specialista per affrontare questa sua problematica.
Potrebbe essere, inoltre, una buona soluzione approcciarsi a questo percorso anche con il suo fidanzato intraprendendo, dunque, una terapia di coppia.
Un caro saluto,

Dott.ssa Valentina Mossa
www.valentinamossa.com