Marcela domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 13/10/2016

Milano

Separazione

Buongiorno, sono una ragazza brasiliana sposato con un italiano da quasi 4 anni, Settimana scorsa se ne è andato di casa. In realtà il nostro rapporto è sempre stato molto travagliato. Ci amavamo tanto ma litigavamo spesso per piccole cose e perché siamo molto diversi. Io introversa, lui estroverso, io tranquilla, lui trasgressivo, abbiamo provato di tutto per restare insieme ma non riusciamo a capirci, ad accettarci come siamo fatti. Lui si annoia delle cose e si è annoiato anche di me. Ora stiamo soffrendo ma soffrendo tantissimo con la separazione. Anche se sapevo che il nostro rapporto sarebbe finito così prima o poi. IO ho pensato di lasciarlo mille volte perché soffrivo per il suo modo di essere, di parlarmi (un po' rude) ma non immaginavo che sarebbe stato così difficile, così triste come mi sento adesso. Ho solo voglia di cercarlo e chiedere di provarci ancora ma io non capisco perché adesso mi sono dimenticata tutti i suoi difetti e mi ricordo solo dei momenti belli e invece doveva essere il contrario.
Sento un vuoto dentro che non si può spiegare. Anche se so che sarebbe meglio andare avanti con la mia vita, sto sempre ad aspettare che lui ritorni da me. Perché??
Sto affrontando sto dolore da sola, senza la mia famiglia e i miei amici vicini a me. Non auguro a nessuno quello che sto passando in questo momento.
Aiutatemi...sarà che lo amo ancora?
Grazie

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Sciubba Inserita il 14/10/2016 - 08:57

Gentile Marcela,
una separazione è sempre difficile da sopportare, anche quando è sacrosanta. Nel suo caso inoltre sembra che non sia stata portata avanti correttamente, se lei ha ancora forti sentimenti di nostalgia, desiderio di rivederlo ecc.. E' di fondamentale importanza che la separazione, se definitiva sia portata avanti in modo corretto.
In alternativa potreste invece, e anzi dovreste a mio avviso, farvi aiutare da un professionista psicologo psicoterapeuta a cercare di recuperare il vostro rapporto. Se suo marito non vuole inizi lei ad andare da una psicologa, il resto verrà.
Se vuole approfondire occorre un rapporto professionale.
cordiali saluti