MERY domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 06/10/2016

Brescia

Amante, uomo a progetto zero

Buongiorno,
sono una ragazza di 34 anni, sposata da 6.
Un anno fa ho conosciuto un ragazzo di 42 anni e da lì abbiamo iniziato a frequentarci.
Lui single, con una sola storia importante di 6 anni che non ha voluto portare a termine.
Con un problema grosso dall'infanzia che probabilmente ha condizionato la sua vita nella voglia di impegnarsi. E' nato da una relazione extra-coniugale di sua madre con un uomo sposato, che l'ha riconosciuto e seguito da piccolo ma non ha mai lasciato la sua famiglia di origine.
Lui è un pò narcisita, circondato da amici e amiche, sportivissimo, feste ecc ecc
Corteggiato dalle ragazze per la sua esuberanza e simpatia.
Abbiamo iniziato a frequentarci per caso, fino a che io mi sono innamorata....
Lui mi vuole molto bene... sicurmante non è così innamorato come me, perchè ha un carattere molto duro e 42 anni vivendo ha cmq difficoltà a legarsi ad una persona.
Lui mi ha sempre detto che per come è la mia situazione (una buona situazione economica e un marito che mi vuole bene) non avrebbe senso che io lasciassi tutto per lui che non potrebbe darmi nessuna garanzia di un futuro sicuro...
Abbiamo molte cose in comune, gruppi di amici, un gruppo sportivo nel quale siamo iscritti, perchè cmq la ns storia si è evoluta di nascosto ma non è mai stata una vera storia tra amanti...
Siamo più come due fidanzatini che si sentono ore e ore al giorno, frequentano posti insieme, gite in gruppo ecc ecc
Lui addirittura mi ha invitato a pranzo con sua mamma che cmq è a conoscenza della relazione.
Il mio problema è che io non riesco a vivere normalmente, la mia vita e il mio matrimonio perchè cmq lui è sempre il mio primo pensiero....
Sono felice un giorno e triste e malinconica un altro, ho pianto tanto....
Lui non ha mai dovuto fare un passo in più verso di me perchè comunque io l'ho sempre "rincorso" durante questo anno....
E per come è di carattere se io me ne andassi via, lui lo accetterebbe e non mi cercherebbe più, perchè ritiene che la scelta migliore per la mia tranquillità è restare dove sono sposata con mio marito...
Ma non so cosa devo fare......
Ho paura di perderlo....
Grazie

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Sciubba Inserita il 07/10/2016 - 14:21

Gentile Mery
il fatto che lei si sia così notevolmente innamorata impone delle domande, delle indagini e delle riflessioni. Ad esempio, quali sono le caratteristiche del suo matrimonio? cosa la attrae maggiormente in quest'uomo? Quali sono gli effettivi sentimenti di quest'uomo e cosa vi lega effettivamente?
Per rispondere a queste domande non è sufficiente fermarsi a ciò che ci appare da un punto di vista conscio e razionale, occorre indagare anche gli aspetti inconsci. Occorre pertanto uno psicologo. Con poche sedute si può arrivare ad una lettura chiara della situazione e conseguentemente lo psicologo indicherà strade o adotterà strategie idonee a trovare una soluzione a questo stato di sofferenza.
Se volesse approfondire è pertanto necessario un rapporto professionale che può ottenere tramite una consulenza, anche on line.
Cordiali saluti