Rita domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 02/08/2016

Ho bisogno di aiuto

Buonasera a tutti.
E un po lungo ma raccontero tutti i punti della situazione per rendere il tutto più risolvibile.
Ho 24 anni, il mio ex ragazzo 28.
Lui è un militare e ci siamo conosciuti l anno scorso e ci siamo innamorati subito.
La particolarità di questa persona è che lui abbia aspettato 28 anni per sbocciare con me, a detta sua e di chi gli vuole bne aveva finalmente trovato con me il suo stare bene. E stata una storia intensissima abbiamo pure scelto di convivere. A gennaio lui parte in missione per 4 mesi e io distrutta trascuro me e sono dipendente dalle sue chiamate. Ci amiamo incondizionatamente anche con delle forti litigate perché la situazione mi fa impazzire.
Lui torna e siamo innamorati ma entrambi straniti e nervosi anche per problemi personali. E finiamo con il litigare spesso per nulla. Ma poi chiariamo e continuiamo i nostri acquisti per casa. L ultimo litigio due settimane fa lui scoppia e mi lascia e si chiude in una settimana di indifferenza dove io resto sbalordita dal suo comportamento visto che la nostra rottura ha significato che io tornassi nella mia città natale completamente sola perche non ho familiari. Proprio nessuno.
Cerco in costantemente di convincerlo ma lui mi dice che il sentimento c e ma non se la sente più, e scoppiato e non siamo compatibili.
Lui viene da una famiglia di divorziati.
La settimana dopo cambia atteggiamento,resta convinto della sua scelta ma piange ed ha rabbia perche ci credeva davvero a costruire una famiglia con me. 3 giorni fa rendendomi conto della mia totale solitudine decido di partire dalla mia famiglia,lui mi accompagna e piange ininterrottamente dicendomi che mi ama. Io arrivo distrutta e lui continua a farsi sentire facendomi delle domande normalissime per sapere come sto. Credo ancora in un nostro rappacificamento ma lui continua della sua idea e allora gli dico di non cercarmi mai più. A quel punto mi risponde che per me c e sempre perche mi ama davvero e che gli dispiace di perdonarlo e che è distrutto, e mi saluta con amore. Io ho perso la testa e l ultima cosa che gli ho detto e che non ha stabilita,mi ama ma mi lascia, prima non mi cerca poi e distrutto. A quel punto mia madre e intervenuta con educazione visto che mi ha trovato 35 chili e gli ha detto che se lui e veramente convinto della sua scelta la cosa giusta adesso e rispettare la mia di non sentirlo perche mi da solo illusioni. Adesso sono 2 giorni che non esistiamo l una per l altro, lui sa di non cercarmi e io mi rendo conto che non ha più senso ma dentro di me in base alle sue parole sento che mi ama davvero e non capisco come si possa amare e perdere una persona per la convinzione che andrà sempre male. Tutti abbiamo i nostri litigi i nostri difetti e i nostri momenti. Cosa devo fare cosa devo interpretare. Sono sconvolta e distrutta.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Arcangela AnnaRita Savino Inserita il 03/08/2016 - 04:06

Gent.le Rita,
Credo che la scelta di stare lontani sia quella migliore per entrambi.
Il tempo vi darà la risposta.
Il consiglio che ti do prendi questo tempo per te per costruire te stessa, il tuo lavoro, i tuoi desideri, capire chi vuoi veramente accanto a te.
I rapporti tumultuosi "logorano" dentro creando confusione. PERTANTO prendi questo tempo per sedimentare le tue emozioni e guardare ciò che vuoi veramente per te.

Cordialmente
Dott. Arcangela Annarita SAVINO