domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 11/06/2016

Padova

Scelte sbagliate e rimpianti

Sono una ragazza di 25 anni che poco più di un anno fa ha deciso di mollare il ragazzo con cui stava.
Eravamo insieme da quattro anni; mai litigi, tutto filava liscio. Nella mia vita ci sono stati vari problemi: liti in casa, difficoltà ad avere amici stabili, poca autostima, difficoltà a trovare lavoro. Fino a quando inizia l'università. Dopo un anno dall'iscrizione ho iniziato a sentirmi "pesante", ero sotto pressione per esami, non avevo molti soldi per mantenere gli studi e ho iniziato a riempirmi di paure verso il futuro. Da quel momento ho preso una serie di decisioni non ponderate che tutt'ora rimpiango amaramente. Tra queste la decisione di prendere un periodo di pausa dal mio ragazzo. Nel tempo in cui siamo stati "lontani" hanno iniziato a sormontarsi una serie di problemi, perlopiù economici che spesso mi tolgono il sonno la notte.
All'inizio non ci vedevamo più e facevo fatica a sentirlo anche per telefono -forse per sensi di colpa o per paura di stare male- poi con il tempo ed il passare dei mesi abbiamo iniziato a frequentarci. Quando eravamo soli era come se nulla fosse cambiato. Quando stavamo in compagnia io assumevo un comportamento più staccato, come se non volessi farmi vedere dai suoi amici o dalle persone in generale. L'idea di ricominciare con lui c'era ma avevo paura di parlarne perché temevo un rifiuto. Lui comunque mi cercava sempre, forse a volte era a disagio ma ci teneva; mi ha aspettata. Finché ho scoperto che da poco vede un'altra ragazza. Da allora non faccio che disperarmi. Ho chiesto più volte di vederlo; ho scritto una lettera in cui gli chiedo scusa e spiego i motivi per cui ho aspettato; gli ho chiesto di darmi un'altra opportunità. Uscire con lui non era un tentativo di riempire il tempo ma ci credevo davvero potessimo ricominciare.
Ora davvero non so che fare, tutti i miei problemi sono passati in secondo piano. Da lui non ho avuto molte risposte se non che devo dargli tempo per capire.
Chi mi sta vicino ora insiste sul fatto di dover andare avanti ma mi è difficile considerando che è l'unico ragazzo o uomo che vorrei nella mia vita.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Sciubba Inserita il 14/06/2016 - 10:33

Gentile ragazza,
poichè la decisione di lasciare il suo ragazzo è seguita ad un periodo di diverse "paure verso il futuro", penso che dovrebbe partire da esse per riprendere un po' in mano la sua vita e perseguire degli obiettivi, compreso quello sentimentale che ora la angoscia e la preoccupa.
Se infatti sarà più serena potrà con maggiore determinazione mettere in atto strategie, se vorrà, per riconquistare e riprendersi questo ragazzo.
Consulti perciò quanto prima uno psicologo psicoterapeuta.
Cordiali saluti