Daniela domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 28/02/2016

Stalking?

Salve,vorrei esporVi un mio problema riguadante una situazione ormai ai limiti della follia.
Alcuni anni fa ho avuto un unico rapporto fisico con una ragazza senza che ci fossero implicazioni sentimentali di alcun genere.
La cosa doveva nascere e morire li.
Per i mesi successivi questa ragazza ha continuato a scrivermi e chiamarmi continuando a cercare di instaurare un rapporto di conoscenza e frequentazione.
Richieste che sono state stroncate immediatamente e senza nessun margine di ripensamento in ogni maniera.
Dal 6 Aprile dell 'anno scorso la ragazza parla praticamente da sola.
Chiama continuamente,chiamate che non ricevono risposta.
Ci troviamo davanti ad una persona che scrive messaggi deliranti come "che bello essere nel letto con te '' o "perché non mi parli facciamo pace?" O più semplicemente auguri di san valentino.
Messaggi che arrivano quotidianamente . Cinque sei sette messaggi al giorno dal contenuto delirante .
A questi messaggi e chiamate non c'è in alcun modo seguito.
L'apice,forse,è stato toccato quando ho trovato dei fiori sullo zerbino della porta di casa mia il giorno del mio compleanno.
Ora. La questione è questa. Non avendo nessuno  tipo di contatto e/o informazione riguardante la famiglia, gli amici, gli ambienti che frequenta mi trovo disarmato nel capire che tipo di atteggiamento utilizzare per interrompere tale situazione. Cosa posso fare?

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Serena Russo Inserita il 29/02/2016 - 09:14

Gentile utente,
non penso che la soluzione migliore per risolvere la situazione sia quella di coinvolgere i familiari o gli amici della persona in questione. Immagino che lei, al momento della rottura, abbia avuto modo di spiegare a questa ragazza le motivazioni che la spingevano ad interrompere la vostra, se pur breve, relazione. Anche nel caso in cui lei lo avesse già fatto, provi a farlo nuovamente, informandola in modo chiaro ed inequivocabile che l'atteggiamento che ha assunto nei suoi confronti nel corso degli anni non è solo immotivato ed illusorio, non avendole lei fornito alcun tipo di incoraggiamento, ma anche ai limiti dello stalking e che questi comportamenti sono passibili di denuncia. Porti inoltre con sè una persona che possa essere testimone di quanto comunicato. Se questo non dovesse essere sufficiente, si rivolga alle autorità competenti e sporga denuncia. Nel frattempo può anche limitare i contatti con questa persona bloccandole la possibilità di inviarle messaggi attraverso tutti i social network maggiormente in uso.

Dott.ssa Serena Russo
Psicologa-Psicoterapeuta
Roma

Dott.ssa Paola Federici Inserita il 28/02/2016 - 17:50

Gentile lettore(trice), potrebbe con chiarezza estrema dire alla ragazza in questione che non gradisce essere disurbato ulteriormente e che non vuole avere a che fare con lei per nessun motivo, come del resti le aveva - presumo - già ribadito fin dai primi momenti. La informi anche che il suo atteggiamento è persecutorio e come tale passibile di denuncia come stalking. Le spieghi chiaramente che se dovesse continuare a perseguitarla, sarà costrettio, suo malgrado, a sporgere denuncia ai carabinieri. Di solito un atteggiamento chiaro e deciso fa demordere queste persone. Se ciò non accadesse, può procedere con la denuncia. Poi potrà anche cambiare il suo numero di cellulare in modo da rendersi irreperibile. Se lei vuole davvero interrompere questo comportamento occorre soprattutto chiarezza, non ha alcuna importanza che lei conosca i familiari della ragazza, in quanto si tratta, immagino, di persona maggiorenne e quindi responsabile delle proprie azioni e di possibili denunce. E' ovvio che non dovrà però in alcun modo dare seguito a nessuno dei tentativi di "aggancio" di questa persona, dopo averle parato, una sola volta, cosi come spiegato sopra.