Silvia domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 29/01/2016

Un passato ingombrante

Buongiorno, la mia sarà la solita banale storia vista a rivista...ma adesso che mi ci trovo dentro e non faccio più solo da spettatrice non so bene come reagire..mi spiego: io ho 28 anni e lui 40, ci siamo conosciuti e subito "presi", avevo lasciato il mio ragazzo per stare con lui...sembra tutto idilliaco se non fosse che lui ha naturalmente un ex moglie dalla presenza tanto ingombrante quanto antipatica e una bambina di 4 anni avuta da lei, che tra le altre cose cerca anche di mettergliela contro (per farle capire quanto sia stupida quella donna)..tanto è vero che quando ha saputo che il suo ex aveva la nuova fidanza gliel'ha messa ancora più contro arrivando a fare litigi stupidi e senza senso...io ovviamente cerco di rimanere fuori da queste dinamiche..ma come si fa a non pensare al futuro...al fatto che i ricordi che lui ha nella sua casa sono sempre quello di un'altra famiglia...il tatuaggio che ha sulla pelle porta il nome della sua ex...la priorità giustamente andrà sempre a sua figlia...i Week end saranno sempre con lei...le vacanze le programmerà in base a quello che riuscirà a fare con la bimba...mi sento come catapultata in una realtà che non è la mia...ed è pesante...lo amo ma non riesco ad accettare la cosa e a lui non ho detto nulla perché temo che possa fare un passo indietro. Mi voleva anche far conoscere sua figlia ma io non ho voluto...dopo 5 mesi non mi sembrava corretto per me e per la bambina...Non so come reagire a cosa fare...come uscire da questi giri mentali che mi sto facendo...

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Simone Ioppolo Inserita il 29/01/2016 - 23:48

Avigliana
|

Cara Silvia,
la situazione che descrive è in realtà molto complessa!
Da quanto scrive appare che una parte di lei vorrebbe tenersi "fuori da queste dinamiche" e un'altra ne è quasi irresistibilmente attratta e risucchiata.
Senza dubbio al di là delle vicende del suo compagno, sarebbe utile far un pò di chiarezza su quelli che sono i suoi bisogni e cosa lei cerca in un partner in maniera autentica e spesso (il più delle volte purtroppo) questa operazione è estremamente difficile.
Se lo riterrà necessario e/o se la "frattura" tra queste due parti dovesse farsi troppo dolorosa, non esiti a contattare un collega nei pressi della sua residenza.

Cordiali saluti.

Dott. Ioppolo Simone
psicologo psicoterapeuta.

Dott.ssa Christina Marchetto Inserita il 31/01/2016 - 14:55

Gentile Silvia,
la sua storia non la trovo affatto banale e anche se vista diverse volte, ogni volta presenta delle particolarità e come tale andrebbero approfonditi alcuni particolari.
Sicuramente situazione complessa e anche dolorosa per tutti i membri di questa storia, partendo da lei per arrivare all'ex moglie, passando per la bambina. Ognuno di voi sta soffrendo in modo diverso e personale.
Le suggerisco di intraprendere un percorso di consulenza per poter essere in grado di cogliere diversi aspetti e particolari della vostra situazione che nel generale possono sfuggire. Anche perchè penso che lei abbia bisogno di un sostegno e un altro punto di riferimento in questa storia.
a disposizione
dott.ssa Marchetto Christina
www.christinamarchetto.it