Federica domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 01/10/2015

Inadeguatezza

Buongiorno, ho 34 anni ho un bimbo di 15 mesi, lavoro e non ho mai tempo di fare nulla mio figlio mi leva ogni spazio possibile per concentrarmi e fare le cose in modo sensato...se va a letto tardi non ne parliamo...mio marito mi critica sempre non facendo nulla per aiutarmi se non i piatti (fatti male) la sera...per la cena che non è mai perfetta, per il fatto che sono molle con nostro figlio (lui cerca sempre me e a volte per sfinimento faccio le cose con lui in braccio) dice che non mi interessa fare da mangiare e prendermi cura di lui...sono stanca e senza energie...mi sento inadeguata, lui ha un carattere molto forte, ma io non ho energie per ribattere e se ci provo lui va avanti con le critiche...
sono sbagliata io??

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Maria Rosaria Tamborrino Inserita il 01/10/2015 - 21:59

Cara Federica,
quando nasce un bambino, i genitori si trovano a dover affrontare delle situazioni nuove e in qualche modo a dover cambiare la propria vita trovando nuovi equilibri. Non è semplice riuscire ad affrontare questo importante cambiamento, spesso richiede tempo, fatica e collaborazione da parte di entrambi i neo-genitori.
Ha provato a parlare chiaramente con suo marito di questa situazione, spiegandogli che le piacerebbe essere aiutata e sostenuta da lui? Magari parlandone insieme in un momento di calma potrete trovare delle soluzioni alternative.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Maria Rosaria Tamborrino
Psicologa e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale

Dott.ssa Cinzia Marzero Inserita il 03/10/2015 - 08:59

Cara Federica , perchè non chiedi a tuo marito, invece di darti solo addosso, di aiutarti un po' di più? Non sei tu sbagliata, hai solo il carico di tutto, casa, bambino, ecc... e non ce la fai più. E' comprensibilissimo, un bambino piccolo ti toglie tutte le energie per cui non è per niente facile mantenere l'equilibrio. Parla chiaramente con lui di come ti senti, delle difficoltà che provi, del tuo senso di inadeguatezza, chiedendogli di essere capita e non sminuita o criticata. Prova anche a rivolgerti a un consultorio della tua zona e a chiedere un aiuto nell'affrontare la situazione per vivere al meglio la tua maternità. In bocca al lupo. Resto a tua disposizione.

Cinzia Marzero psicologa psicoterapeuta
Torino