Manuel  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 06/06/2021

Forlì-Cesena

Aumento libido

Salve, sono un uomo sposato da 10 anni e innamorato, ma ultimamente mi sta succedendo una cosa strana. Nonostante con mia moglie abbiamo rapporti frequenti e appaganti, nell'ultimo anno sento un desiderio insaziabile di altre donne. Donne sia giovani che mature. Cerco donne sposate e single. Le seduco, le guardo negli occhi. Faccio un mestiere dove vengo a contatto spesso con delle donne. È un anno che mi trattengo e non ce la faccio più. Ripeto " a casa non mi manca niente " e mi sento uno schifo per questi pensieri. Quando mi trattengo e incontro donne che mi piacciono, quando torno a casa, prendo mia moglie e ci faccio l'amore in maniera passionale. Vedo che lei è appagata. Sono pensieri che non mi vanno via. Premetto che non guardo pornografia e i miei desideri non provengono da quel mondo. Come posso fare? Sono innamorato di lei. Non voglio tradire, ma questi pensieri mi assillano. Ho dato una spiegazione a tutto questo: io e mia moglie abbiamo vissuto problemi "esterni" che abbiamo superato. Cose molto brutte, ma che in fondo un po' sono rimaste. Forse il mio è il voler vivere una relazione o evadere con qualcuno che non ha vissuto tutte queste cose, ed essere spensierato? Cerco aiuto. Ho il chiodo fisso. Penso solo e disidero appagare altre donne. Premetto che nei primi 8 anni di matrimonio, non ho nemmeno mai avuto il pensiero, nonostante le avances di donne bellissime, le ho sempre rifiutate senza problemi. Ora dopo essere stati chiusi con la pandemia, usciremo di casa e se ricapita non so se riesco a dire di no o a trattenermi. Ho anche pensato di provare una volta sola per poi sentirmi in colpa e non farlo mai più. Ripeto amo tantissimo mia moglie e vorrei continuare ad essere una brava persona, se così non fosse, non starei qui a scrivere e fare quello che sento senza troppi problemi.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 07/06/2021 - 09:17

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Manuel,
da quanto scrive e dal modo in cui racconta il suo disagio, posso dedurre che lei sia una persona incline
all'introspezione e alla riflessione, prerogative essenziali per poter affrontare efficacemente la situazione descritta.
Credo, infatti, che le ipotesi avanzate da lei ("abbiamo vissuto problemi esterni, cose molto brutte che in fondo un po' sono rimaste") siano plausibili e possano, in parte, spiegare il suo desiderio di essere "spensierato".
Una consulenza psicologica individuale, anche on line, può aiutarla ad approfondire l'analisi circa questi contenuti e, contemporaneamente, comprendere e gestire la funzione dei suoi "pensieri" riferiti ad altre donne.
Con l'aiuto di uno psicoterapeuta, potrà, infatti, acquisire la capacità di gestire questi "pensieri" ricorrenti che sembrano essere fuori dal suo controllo razionale e che forse sono attivati da una parte narcisistica del suo Sè ("desidero appagare altre donne"), intesa come conferma circa la capacità di sedurre, essere apprezzato di Manuel.
Quindi, bisogna comprendere come mai Manuel nutra questo bisogno di essere riconosciuto, apprezzato.
Pertanto, le consiglio di ricercare uno psicoterapeuta a cui senta di potersi affidare per superare questo momento di empasse.
Un caro saluto.
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma).