Daniele  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 27/01/2021

Roma

Fantasie sessuali e confusione

Buongiorno, mi rivolgo a voi in cerca di un primo consulto e di un indirizzamento presso lo specialista più adeguato al mio caso.
Da diversi anni soffro di ansia e di fantasie intrusive relative alla mia sessualità.
In questi ultimi mesi la cosa si è fatta sempre più pesante e debilitante e non riesco più a fare nulla... in più con la mia ragazza stiamo per comprare casa e iniziare una vita insieme.
Tutto è iniziato anni quando per un periodo ho visionato materiale pornografico di fumetti di donne con peni.
Inizialmente ci trovavo solo una perversione, ma da li ho cominciato a chiedermi se ciò non potesse nascondere una qualche omosessualità, magari repressa inconsciamente (in quel periodo fantasticai anche di avere una ragazza ermafrodite...).
Da quel momento è stato un continuo calvario di rimuginazioni e pensieri che mi hanno condotto ad avere anche l'impulso a praticare fellatio o a baciare uomini.
Non ho mai avuto interesse negli uomini e sono sempre stato innamorato delle donne, ma questa situazione mi sta massacrando (a tal punto da credere che il suicidio possa essere una via di fuga...).
Le domande che mi pongo soprattutto è: mi piacciono ancora quelle immagini?
Andrei a letto con uomo o con un trans?
Pero non riesco a trovare una risposta a tutto ciò e mi sento umiliato...
Chiedo quindi a voi specialisti cosa possa avermi spinto a visionare quelle immagini e cosa possa suscitare in me tanta confusione e a quale specialista dovermi rivolgere.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 27/01/2021 - 15:24

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buonasera Daniele,
Leggendo il suo scritto mi ha colpito molto la frase che lei ha posto in secondo piano, nelle parentesi : "credere che il suicidio possa essere una via di fuga".
Questo pensiero, dal mio punto di vista, merita un'attenta ed accurata analisi che ha priorità assoluta e precede, quindi, quelli relativi alle fantasie sessuali.
Denota, infatti, un malessere più profondo, probabilmente attivato dalle fantasie sessuali.
Pertanto, il mio consiglio è quello di rivolgersi ad uno psicoterapeuta che possa aiutarla a prendere contatto con l'ideazione suicidaria qui descritta e affrontarla.
Prerogativa essenziale e necessaria per affrontare altri eventuali malesseri, come ad esempio le fantasie sessuali che ha narrato.
Le auguro di risolvere la sua situazione.
Un caro saluto.
Dott. ssa Anna Marcella Pisani (Roma).

Dott.ssa Katarina Faggionato Inserita il 27/01/2021 - 21:40

Caro Daniele,
i pensieri che descrive Le devono essere molto pesanti, se Le sono venute in mente idee così estreme.
Intanto, i pensieri intrusivi e le fantasie di per sé non rispecchiano la realtà. Possono rispecchiare le nostre paure o i dubbi che ci spaventano, perché li confondiamo con la realtà. Se non teniamo in considerazione questo aspetto, rischiamo di prendere per vera qualsiasi idea che ci passa per la testa. Più si pensa e si esaminano questi dubbi, più si è insicuri, diventa un circolo vizioso, non si riesce a darsi una risposta.
Molte volte poi i pensieri intrusivi sono in contrasto con i nostri valori e questo può creare confusione e portarci a provare diverse emozioni negative.
Forse Lei aveva guardato quelle immagini solo per curiosità e comunque non c'è niente di male. Solo che poi sono iniziati i pensieri e i dubbi.
In ogni caso, per darLe una risposta più precisa, bisognerebbe parlare con Lei e capire meglio. La psicoterapia si occupa anche dei pensieri intrusivi e potrebbe essere una risposta al Suo bisogno in questo momento. Già il fatto di poter condividere liberamente questi contenuti sarebbe un primo aiuto. Capita a molte persone di pensare cose che non vorrebbero pensare. Si faccia aiutare per affrontare questo malessere, in modo da potersi godere tutti quei progetti di vita con la Sua ragazza.
Cordialmente,
Dott.ssa Katarina Faggionato