Daria  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 30/03/2020

Milano

Vivere una relazione in crisi durante il periodo coronavirus

Salve. Ho iniziato da qualche mese a uscire con una persona. Ci siamo conosciuti sul luogo di lavoro dove è scattata un'intensa complicità tanto che ho deciso di lasciare il mio fidanzato perché ho capito di non essere in grado di continuare con lui. Nel frattempo il mio collega ha confermato il suo interesse nei miei confronti ma si è definito confuso perché anche lui stava vivendo una crisi da mesi con la storica fidanzata. Dopo esserci spinti oltre più volte e dopo che la relazione con lei non stava più andando hanno deciso di comune accordo di lasciarsi. Lui non era pronto a iniziare qualcosa con me ma ha voluto provarci. Il primo mese è stato perfetto e si è reso conto di provare molto di più di quanto pensava. Da marzo in poi invece è andato in stand by reprimendo le emozioni che prova per me e lasciandosi sopraffare dalla malinconia di quello che si è lasciato alle spalle. Ora in quarantena sto cercando di lasciargli lo spazio per pensare e ci sentiamo con qualche messaggio al giorno. Sono comprensiva e penso di essermi innamorata di lui ma non so come gestire le mie necessità, il mio stress e il mio bisogno di sapere se lui è con me o no. È giusto chiarire in isolamento (e rischiare di soffrire in un periodo così a casa da sola) o forse dovrei accettare il rapporto così come è e aspettare di rivederci e parlarne fisicamente?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Fabio Rapisarda Inserita il 31/03/2020 - 18:09

Palermo
|

Buongiorno, da quello che lei mi sta descrivendo, il vostro sembra un rapporto che è appena iniziato, ancora in via di definizione. Capisco che l'incertezza porta ansia, si vorrebbe subito avere delle certezze, ma purtroppo ci vorrà del tempo per capire se la vostra potrà essere una relazione proficua per entrambi o meno. In questi periodi di isolamento, la riflessione potrebbe essere positiva, anche se i rapporti sentimentali, come del resto tutte le relazioni affettive, non sono mai statici, solo il tempo potrà dire come si potranno sviluppare. Spero di esserle stato utile.