AlexyC  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 10/05/2019

Mantova

Vita relazionale deludente, difficoltà a stringere rapporto

Salve a tutti .
sono una ragazza che in apparenza ha una vita normale . ho un buon numero di amici , faccio tennis e sto laureandomi bene in una facoltà considerata "tosta ".
Purtroppo ho difficoltà a stringere rapporti con i ragazzi . e mi ritrovo con poche esperienze . In realtà rimedio abbastanza facilmente appuntamenti, gli uomini sembrano desiderosi di conoscermi , però i ragazzi vagamente interessanti spariscono dopo qualche uscita .. a volte dopo la prima addirittura . mi ringraziano e mi scrivono ; dicono che è stata una bella serata e poi spariscono . ho paura di essere noiosa. Al liceo di scienze applicate ero timida . studiavo un sacco e avevo come sfogo solo il tennis , avevo poche amiche. crescendo ho iniziato a curarmi , a uscire (università permettendo ) e vestirmi bene .. e pure ad aprirmi. Sono però ancora "la classica brava ragazza " ( mi definiscono così) , a volte sono insicura e riservata . Credo che magari gli altri mi trovino noiosa . come posso fare? dovrei assumere uno specialista ? Non capisco perché li freddo ! mi sforzo di vestirmi bene , sorridere ed essere gentile . Qualcosa non va in me : ad essere sempre single ricevo anche critiche dalle amiche che dicono che sbaglio di sicuro approccio

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Giorgia Caramma Inserita il 10/05/2019 - 14:10

Padova
|

Cara Alexyc

Dal tuo racconto percepisco un certo sforzo per "piacere" ai ragazzi. Questo spesso è controproducente: accade infatti che venga notato da chi vorrebbe conoscerti meglio, dato che anziché valorizzarti nelle tue peculiarità e portare gli altri ad apprezzarti per quella che sei, cerchi magari di "apparire come pensi che gli altri ti vogliano".

Essere una "brava ragazza" non è un problema né motivo di allontanamento dell'altro sesso, se tu non lo percepisci come tale.
Probabilmente è proprio questa l'insicurezza di cui parli: sentirsi "in difetto" per essere quella che sei anziché farne un tuo punto di forza.

In questo senso lavorare a fianco di uno psicologo potrebbe aiutarti a rafforzare l'autostima e l'assertività all'interno delle relazioni, ricostruendo la tua spontaneità in ambito relazionale.

Se desiderassi approfondire contattami pure al 3497848144.
Ti auguro una buona giornata!
Dott.ssa Giorgia Caramma (Padova - Ragusa - online)
www.loradellapsicologia.it