Mario  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 02/05/2019

Transfert della mia compagna?

Io e la mia compagna stiamo insieme da più di vent'anni e abbiamo un bambino piccolo. Negli ultimi anni per motivi anche esterni alla coppia il nostro rapporto è andato in crisi. Ci siamo trasferiti da una grande città nella nostra piccola città natale. Per questo motivo e anche per la nascita del bambino, lei ha smesso di lavorare e tutto ciò le ha provocato uno stato probabilmente depressivo, anche se non diagnosticato. Il bambino ha qualche problema comportamentale sul quale stiamo indagando ed è divenuto per entrambi fonte di ansia e preoccupazioni. In questo contesto si è inserita una terza persona: la mia compagna ha cominciato a chattare la sera tardi con un uomo molto più grande di lei, raccontandogli in breve tempo praticamente tutta la sua vita. Anche lui ha ricambiato il racconto e nel giro di uno o due mesi si sono innamorati e hanno cominciato a frequentarsi. Ovviamente la cosa mi distrugge e diventa ostacolo insuperabile alla risoluzione dei nostri problemi di coppia. Tuttavia prima di prendere decisioni drastiche, dato che per vari motivi a me sembra un tipico amore di transfert e controtransfert (quest'ultimo in realtà non saprei, dato che non conosco le vere intenzioni dell'altra persona), vorrei un vostro parere su questa interpretazione ed eventualmente su cosa si possa fare per interrompere o contenere questo tipo di fenomeno prima che la nostra famiglia di disgreghi. Ovviamente contatteremo presto anche uno psicologo. Grazie in anticipo per la risposta.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 02/05/2019 - 17:10

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buonasera Francesco,
Comprendo il suo disagio per la situazione descritta, e credo che la prima cosa da fare, per affrontarla efficacemente, sia confrontarsi con sua moglie.
Ossia, al di là dell'effettiva presenza del transfert, è importante che sia sua moglie ad esplicitare quali sentimenti prova per il medico e quale funzione svolga questa relazione nella sua vita.
Consideri che questo, come altri tradimenti con dinamiche simili, possono svolgere una funzione di fuga/evasione per il partner coinvolto (cioè sua moglie) da una realtà quotidiana percepita come frustrante e rispetto alla quale non hanno ancora trovato strategie per affrontarla e risolverla.
Nel caso di sua moglie, il trasferimento in una città più piccola, la cessazione del lavoro e i "problemi comportamentali" di vostro figlio, possono costituire degli elementi d'innesco nella scelta di evadere in una altra relazione affettiva.
Pertanto, se sua moglie è propensa, può esservi utile una consulenza psicologica di coppia.
In caso contrario, è consigliabile che lei richieda per sé una consulenza psicologica individuale, che la aiuti a capire cosa sia più opportuno fare per lei e per la coppia.
Un caro saluto.
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma).