Sara  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 23/04/2019

Trento

Vorrei smettere di amare un uomo ma...

Salve, ho 50 anni, sono separata e poi divorziata da 6 anni. Ho lasciato io mio marito non perchè non ci fosse sentimento, ma perchè le cose funzionavano così male che rischiavo la depressione e dovevo pensare anche alle mie figlie. Sono stata in terapia un anno e mezzo, ho tirato su le mie figlie praticamente da sola, mi sono ricostruita una vita sociale che era stata annullata e ho molti interessi e attività fuori dal lavoro. Mi ritengo una donna piacente. Lo scorso anno ho avuto una breve storia di 3 mesi bellissima, passionale che mi ha fatto vivere cose che non ho vissuto con mio marito. Poi questo uomo buono, ma estremamente complicato e forse spaventato, ha deciso di interrompere la relazione, ma tiene moltissimo e so che è veramente così, alla nostra amicizia. Frequentiamo gli stessi ambienti alla cui frequentazione non voglio rinunciare. All'inizio ho messo dei paletti di distanza per difendermi (frequentiamo un'associazione di danze e decisi di non ballare più con lui), poi mi guardava come un cane bastonato, ho fatto cadere alcuni limiti che mi ero imposta, sembrava volersi riavvicinare ma non era così e mi irrigidii ancora di più. Mantenere questa distanza però mi costava tanta energia e alla fine cedetti a riprendere un rapporto di amicizia, ballando e facendo anche altre attività con lui. Mi arresi ad un sentimento che non riuscivo a cacciare via e decisi di prendere quello che la vita mi dava di lui senza cercarlo, ma accogliendo quello che arrivava. Con lo spauracchio che prima o poi troverà un'altra e che dovrò accettare la cosa. Ha dei momenti che davvero sembra sentire delle cose per me e momenti che in silenzio mi riallontana. Ho deciso di distanziare nuovamente. Non gli scrivo più messaggi e passano anche due o tre settimane senza sentirci o vederci se abbiamo impegni nostri. Ma quando ci rivediamo riemergono tutti i sentimenti che continuo a cercare di soffocare e ripiombo nelle mie fantasie illusorie che possiamo ricominciare. Comincio a sentirmi triste e a non vedere possibilità di trovare un compagno per la vita per me. Vedo amori che nascono e mi chiedo se mai ci sarà un uomo che mi farà provare ancora o meglio le cose che mi ha fatto provare lui.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Giorgia Caramma Inserita il 24/04/2019 - 17:33

Padova
|

Cara Sara,
mi colpisce che la prima cosa che ci dici di te sia la tua età, come se fosse un'informazione fondamentale per determinare l'esito della domanda che ti poni alla fine della storia che racconti.
Forse bisognerebbe quindi esplorare non solo la fine di questa storia e la difficoltà di accettare che sia finito qualcosa di bello e sentito, ma anche la sensazione di tristezza associata alla solitudine relazionale che sta sperimentando in questa fase della tua vita, con un matrimonio già alle spalle.
Sarebbe anche utile per te capire che tipo di uomo e di relazione insegui e come mai ti ritrovi a soffrire tanto all'interno di relazioni molto "intense" ma forse poco stabili.
La consapevolezza di ciò che cerchiamo in una relazione o da un partner non è per nulla semplice da raggiungere, ma è fondamentale per indirizzare le energie nella direzione "giusta" per noi. Un indizio in questo caso sembra darcelo la tua ultima frase: per te sembra importante trovare qualcuno che sia capace di farti provare intense emozioni.

Se desideri approfondire non esitare a contattarmi al 3497848144.
Ti auguro una buona giornata!
Dott.ssa Giorgia Caramma (Psicologa Padova - Ragusa - Online)