crimi domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 11/04/2015

Prato

Come risolvere l'eiaculazione ritardata?

Buongiorno,sono una donna di 39 anni che da 3 anni ha una bella storia d'amore con un uomo di 63anni,abitiamo a 100km di distanza.E' un uomo che raggiunge e mantiene una bella erezione,ma aAbbiamo una difficoltà.Il mio uomo fin dall'inizio della ns storia ha manifestato sempre la difficoltà dell'orgasmo,non avviene se non per mano sua,rare volte siamo riusciti a "concludere"nel mio corpo,mentra non ha nessuna difficoltà ad eiaculare se facciamo sesso virtuale,o se si masturba da solo.ma non sarebbe tanto questa la grossa difficoltà se non fosse che da più di un anno,si è associato un altro disturbo molto più complesso.Dopo ogni volta che ci incontravamo e tutt'oggi,dopo qualche ora e per un gg intero è spossato da forti nausee e diarrea,sta veramente male fisicamente.Questo malessere fisico ha aumentato ancor di più la difficoltà dell'orgasmo.Abbiamo deciso di comune accordo di ridurre drasticamente i ns incontri,essendo amanti non possiamo praticare una terapia in studio con un medico,vorremmo sapere se è possbile intraprendere una strada per cercare di risolvere almeno in parte il problema,dal canto mio,che ne sono profondamente innamorata vorrei sapere se ho armi in più per poterlo aiutare e rassicurare,perchè comprendo bene la sua"frustazione"la sua mascolinità.Anche perchè abbiamo sempre vissuto insieme all'amore un bel sesso,fatto di complicità e nessun tabù.Cosa possiamo fare?Vi ringraziamo anticipatamente per la vs attenzione e attendiamo una riposta.Grazie.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Giuseppe Del Signore Inserita il 12/04/2015 - 18:47

Viterbo
|

Gentile Utente,

più che rassicurare e aiutare, dovrebbe suggerire al suo partner di fare una visita medica presso un andrologo oppure un urologo, questo per stabilire eventuali problematiche organiche (anche in relazione all'età). In parallelo sarebbe opportuno fare una valutazione psicologica ed eventualmente un intervento mirato (individuale).

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo, Psicoterapeuta
www.psicologoaviterbo.it