Mari  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 02/01/2019

Salerno

Assenza di Sesso, Amore e Relazioni

Sono una ragazza di 25 anni e sono vergine. Mi introduco con queste parole non perché credo che descrivano la mia personalità in alcun modo ma perché questa è la frase che mi tormenta letteralmente tutti i giorni. Ho sempre avuto pochissime amicizie e una vita sociale scarna, non ho mai avuto una relazione di tipo amoroso e non mi sono mai innamorata. Non ho mai avuto neanche una di quelle relazioni stupide e insignificanti che tutti attorno a me sembravano avere durante l'adolescenza. Ho sempre dato la colpa alla mia timidezza e alla mia ingenuità da piccola, al mio aspetto fisico e al mio essere introversa da grande, ma superati più o meno questi scogli non è cambiato assolutamente nulla. Vivo questa situazione come se qualcosa fosse andato terribilmente storto nella mia vita, ma non so cosa e sento la mia verginità come un peso di cui mi devo liberare il prima possibile. Ho provato ad avere incontri occasionali, ma non sono riuscita ad andare mai fino in fondo terrorizzata solo dal dover ammettere di non essere mai stata con nessuno, di dover dare qualche spiegazione e rendermi ridicola o patetica, creando così un circolo vizioso. Nell'ultimo anno questa situazione è peggiorata. Mi sento cadere a pezzi, mi viene da piangere senza un motivo specifico in un momento qualsiasi della giornata, vado avanti come se avessi messo l'autopilota, non sento altro che vuoti e assenze: assenza di lavoro, di motivazione, di passione verso qualsiasi cosa, di sesso, di amore, di intimità fisica e penso che risolvendo quest'ultima anche tutti gli altri problemi si risolvano. Mi chiedo cosa abbia sbagliato o cosa continui a sbagliare. Non so cosa fare, non so come uscirne.
Domando qui perché già semplicemente scrivere tutto ciò mi è difficilissimo, ma ammetterlo ad alta voce anche con un'amica, parente stretto ecc... (ho provato) mi è praticamente impossibile.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 03/01/2019 - 14:14

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Mari,
Innanzitutto mi sento di dirle che la situazione che ha descritto non sembra frutto di un suo "sbaglio", quanto piuttosto di un qualcosa che manca o che percepisce di non potersi concedere.
Quindi, è importante che lei si chieda cosa significa per lei perdere la verginità, identificata come "un peso", quindi una circostanza del tutto sganciata dal piacere e dal coinvolgimento affettivo.
Come mai secondo lei?
Che tipo di esperienze familiari ed educative ha vissuto? Come veniva percepito il piacere e la sessualità nella sua famiglia? Inoltre, che immagine di donna porta dentro di sé?
Queste domande possono indurla ad autoesplorarsi e stimolarla ad intraprendere un percorso di conoscenza su come funziona lei e perché, in modo da orientare in senso più costruttivo e soddisfacente la sua vita.
Se è interessata ad approfondire la questione, può scrivermi o contattarmi.
Un caro saluto.
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma).

Dott.ssa Mirella Caruso Inserita il 03/01/2019 - 10:21

Milano
|

Gentile Mari, certo che è comprensibile la sua situazione: non avere mai avuto una relazione affettiva, a 25 anni può essere un problema. Parlarne poi con un' amica o un parente non risolve certo il problema. Un' amica ti può ascoltare, può esserti vicino affettivamente, ma non contribuisce a risolvere l problema. Parlarne, equivale a fare uno sfogo momentaneo che dura poco, non avendo l'amica le competenze necessarie a indicare una possibile soluzione in modo che la persona possa scegliere e ritrovarsi. Percepisce che qualcosa è andato storto nella sua vita, non come avrebbe voluto, credo sia necessario approfondire la sua storia con uno/a psicoterapeuta che possa aiutarla. La saluto cordialmente.