Hillary domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 03/03/2015

Caserta

Elaborazione lutto

Buonasera,
vi scrivo perché sto vissendo un lutto in famiglia. E' morto il nostro adorato cane, lo consideriamo un membro della famiglia e la sua assenza è davvero dolorosa. Ma sono qui per scriverle della reazione di mio fratello a questo lutto, perché la cosa mi fa preoccupare molto. Lui ha 19 anni, in questo periodo sta attraversando un momento molto difficile a causa della droga leggera, forse perché ha problemi nella socializzazione e non crede per niente in se stesso e nelle sue capacità, non so, i motivi potrebbero essere tanti.
Stamattina in seguito alla perdita subita, inizialmente ha avuto quasi un mancamento, dopo di che sotto shock è scappato via piangendo. Non faceva che ripetere che con il cane fosse morto anche lui. Fissava il vuoto e piangeva. Si è messo da parte gli oggetti del cane e li ha nascosti.
Poi oggi pomeriggio ha avuto la reazione opposta. Si comportava come se niente fosse successo, ma continuamente fissava il vuoto. Abbiamo paura di quello che la sua testa in questo momento possa dirgli di fare. Non so se per lei sono un po esagerata, ma sono molto preoccupata e provata dalla situazione. La ringrazio di qualunque sia la sua risposta.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Rosanna Guttà Inserita il 16/03/2015 - 11:46

Cara Hillary,
comprendo il dolore che avete provato, spesso un lutto in famiglia aiuta i suoi membri a stringersi tra loro e a rivedere le relazioni che intercorrono. Questa può essere l'occasione per stare vicino a suo fratello e facilitare la richiesta di aiuto per il momento difficile che sta attraversando. Si rivolga alla Asl oppure ad uno Psicologo/Psicoterapeuta del vostro territorio.
Dott.ssa Rosanna Guttà
Associazione Psy – Studio di Psicologia e Psicoterapia di Roma
www.associazionepsy.it

Dott.ssa Daniela Irma Cecchetto Inserita il 08/03/2015 - 20:22

Carissima Hillary
mi dispiace per la perdita del vostro cane, che spesso diventa un membro importante all'interno della famiglia.
Tu attribuisci la sofferenza di tuo fratello alla perdita dolorosa. Il comportamento che descrivi di tuo fratello fa pensare a variazioni dell'umore che potrebbero essere indotti da sostanze e/o da un disturbo dell'umore.
Se dovesse ripetersi nel tempo consiglio di approfondire sul piano dell'uso di farmaci/droghe e/o sul piano psicologico.
Cari auguri
Daniela Cecchetto