alyele domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 18/02/2015

Salerno

scoraggiamento, soprattutto a scuola

salve,mi chiamo alice,e vi faccio una domanda perché mi sento quasi sempre triste e scoraggiata,in generale quasi in tutto,ma soprattutto nella scuola faccio sempre difficoltà a concentrarmi e quando apro un libro sento scoraggiamento e odio.Faccio il liceo classico e per questa scuola in particolare questo comportamento non è proprio ammesso, infatti rischio di essere bocciata.Ho pensato più volte di cambiare scuola, ma dato che abito in un paese le scuole vicine sono poche e non mi piacciono,inoltre ho già difficoltà nel fare amicizia perché sono abbastanza timida e se cambiassi scuola perderei quei pochi amici veri che ho, molti mi dicono che gli amici restano sempre e comunque, ma la verità è che non sarebbe la stessa cosa.Ho paura perché in tutta sincerità ho anche dei pregi e delle passioni che non voglio sprecare,ma se continuo cosi nella vita non farò mai niente. Questa cosa è quella che mi preoccupa di più,perché vorrei avere un futuro che mi piaccia,ma penso di non riuscirci.In generale anche nelle altre cose,provo sempre una grande tristezza e vuoto e spesso non mi ricordo che senso abbia la mia vita.Chiedo aiuto a voi,anche se per fortuna ho dei genitori molto disponibili dai quali ricevo molto aiuto,ma anche se quello che mi dicono è stimolante,non riesco mai a far cambiare niente. spero che mi rispondiate.Ciao :)

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 22/02/2015 - 20:48

Gentile Alyele,

come ti ha già detto la collega, essendo minorenne non ci è possibile offrirti un consulto senza essere autorizzati dai tuoi genitori.
Vorrei però salutarti con una domanda: a cosa attribuisci il fatto di sentirti "sempre" triste e scoraggiata? E cosa credi possa farti stare meglio?

Un caro saluto
Dr.ssa Valentina Nappo
Psicologo Napoli-Soccavo, Pompei, San Giuseppe Vesuviano (NA)
www.psicodialogando.com/

Dott.ssa Valentina Mossa Inserita il 21/02/2015 - 15:19

Cara Alice,
devo esordire subito dicendo che vista la tua minore età non possiamo darti dei consigli senza il consenso di entrambi i tuoi genitori.
Ti dirò solo una piccola cosa: quello che vivi è un momento legato al periodo di crescita che stai affrontando, l'adolescenza.
Viste però le tue preoccupazioni e considerando che ci racconti di avere dei genitori molto disponibili, ti consiglierei di parlare con loro di quello che senti e che provi e di valutare l'idea di richiedere l'aiuto di uno specialista nella tua città.
Un caro saluto,

Dott.ssa Valentina Mossa
www.valentinamossa.com
https://www.facebook.com/dottoressavalentinamossa