Io non sono domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 05/09/2016

Napoli

Totale cinismo e voglia di morire

Ho 31 anni, non ho una famiglia ( figlia unica di padre stronzo adultero e madre leucemica), ho un "fidanzato" da 7 anni che palesemente non mi ama, in quanto nella sua vita non ho alcuna posizione... non ho un lavoro e campo di pensione di invalidità minima.
Come da titolo ormai vivo nel totale cinismo, non credo piu a una sola parola di qualsiasi persona, mi sento solo inutile e prego ogni giorno di morire perchè non ho piu passioni, piu motivazioni. pensate ci sia ancora una motivazione per andare avanti?

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Sciubba Inserita il 05/09/2016 - 21:46

Gentile signora,
mi domando se è mai stata seguita da uno psicologo psicoterapeuta fino ad ora. Anche se avesse provato la inviterei a riprovare.
Le terapie psicologiche a volte ottengono risultati anche nei casi di persone scoraggiate, come lei sembra, e non possiamo sapere con certezza cosa riservi il futuro.
Le consiglierei una Terapia Breve perché molto efficace in tempi brevi. Se non potesse permettersela, anche se molto economica a motivo della durata (ci sono casi che in alcuni disturbi, rispondono anche con una sola seduta), può andare all'ASL dove è probabile che le sia fornita comunque una terapia psicologica, gratuitamente.

Dott.ssa Cecilia Rizzi Inserita il 05/09/2016 - 12:57

Gentilissima,
ci sono momenti nella vita (e a volte durano anche tanti anni) in cui sembra che tutto sia inutile, che ciò che ci circonda non abbia alcun significato, che ogni cosa porti solo sofferenza e che il timone della nostra vita non potrà mai essere nelle nostre mani.
A volte però, quando no ce lo aspettiamo più, capita di trovarsi di fronte una strada che ci fa vedere una piccola luce in fondo al tunnel e con grande fatica ed energia possiamo provare a cogliere questa occasione.
Mi aguro che possa ancora lasciarsi invogliare dalla ricerca di questa possibile strada.