Anonima domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 15/06/2016

Nuoro

Futuro

Salve a tutti. Sono una ragazza di 21 anni appena compiuti. In questo momento mi trovo all'estero a fare la ragazza alla pari: ma questa esperienza sta giungendo al termine e tra poco più di un mese torno a casa. Sono già stata fuori casa, l'anno scorso ho passato tre mesi negli USA. Ora dopo l'estate non ho idea di cosa fare! Mi sono diplomata da due anni e da quando non vado a scuola trovo sempre più difficoltà nel leggere , nel fare qualche calcolo matematico. Ho sempre e comunque l'idea di continuare a studiare ( è sempre stato uno dei miei obbiettivi andare all'Università). Permetto che a scuola non sono stata cosi brava e presa dalla studio , ero più portata a fare pubbliche relazione che a stretto seduta in classe. In questi mesi ho provato ha prepararmi per fare il test d'ingresso alla facoltà di Psicologia nel ramo delle Scienze e Tecniche Psicologiche , ma non ci sono proprio riuscita mi sono sentita stupida! Anche a scuola ho sempre avuto qualche difficoltà con le lettere , ma con il passare del tempo non ci avevo fatto più caso. Quando parlo o scrivo faccio tantissimi errori , ma avendo degli amici fantastici mi hanno sempre corretto in maniera anche divertente. Ho odiato le lingue straniere perché quando provavo a studiarle sembrava ancora tutto più confuso! Però ora ho 21 anni non sono più al liceo, ho tante idee in testa ma ho paura di non avere le capacità pratiche per elaborarle. Non ditemi "va dove ti porta il cuore " perché sarebbe poco professionale e non pretendo neanche una diagnosi dopo aver letto poche righe. vorrei sapere a chi posso rivolgermi o come posso superare questo è scegliere il mio futuro. Grazie in anticipo.
P.s. ho usato un ora del mio tempo per trovare il coraggio di parlare di queste cose su di me, di solito io sono quella che ascolta e non ama aprirsi, quindi spero proprio in una vostra risposta.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Bua Inserita il 17/06/2016 - 10:41

Gentile Anonima,
viste le difficoltà che descrive, ha mai effettuato valutazioni volte ad accertare che non ci siano problematiche connesse ai processi di apprendimento? Detto ciò, non mi è chiaro se la sua confusione rispetto al futuro e la sua difficoltà a trasformare in progetti realizzabili le sue idee (ad esempio prepararsi al test d'ingresso all'Università), sia connesso ad una questione appunto di apprendimento o di incertezza di fronte a diverse possibilità che le si potrebbero prospettare. Forse la mia confusione rispetto al suo messaggio, è la confusione che vive anche lei rispetto a queste tematiche. A 21 anni, da ciò che racconta, ha comunque fatto delle esperienze importanti e coraggiose, a cui guarderei come una preziosa risorsa. Sarebbe utile esplorare meglio i vissuti che descrive al fine di comprenderne l'origine e poterci lavorare.
Indubbiamente può rivolgersi ad uno psicologo, sia nel pubblico che nel privato. Per qualsiasi informazione anche rispetto alla possibilità di orientarsi in questa scelta, rimango a sua disposizione.

Cari saluti,
Dr.ssa Valentina Bua
Psicologa-Roma

Dott.ssa Arcangela AnnaRita Savino Inserita il 16/06/2016 - 09:47

Gentile Anonima,
Io le consiglio, prima di tutto di rivolgersi ad un centro di indagine e valutazione del suo stile di apprendimento. Questo le permetterebbe di avere una risposta chiara delle difficoltà a cui accenna, permettendo di direzionare meglio le sue scelte e soprattutto di non "abbandonare" i suoi desideri ma di guidarli verso la loro espressione. Oppure cerchi dei Centri di Orientamento alla Formazione professionale e scolastica (dovrebbero usare strumenti di indagine per rilevare attitudini). Metta su un motore di ricerca questa voce e le si aprirà un mondo.
Buona fortuna!

Dott.ssa Arcangela AnnaRita SAVINO