Ilaria domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 29/04/2016

Foggia

Paura del matrimonio

Penso a come vivo ora e a come vivrò un domani piena di responsabilità verso la casa e tutto ciò che comporta il matrimonio.
Non mi sento convinta. Che fare?

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anastasia Zottino Inserita il 30/04/2016 - 09:44

Gentile Ilaria,
i cambiamenti sono spesso complessi, ci richiedono di abbandonare le nostre consuetudini e di iniziare un cammino nuovo, all’inizio del quale non sappiamo quali sfide affronteremo e quali risorse metteremo in gioco. Se è vero che non conosciamo cosa ci aspetta, però, è importante ricordare che questo vale per le cose negative, ma anche per quelle positive. Le sorprese non sono sempre fatte per deluderci, ma ci si sorprende anche in positivo. Dall’altro lato è interessante capire cosa vede lei nel matrimonio, cosa rappresenta questo legame, quali sono gli elementi che nella sua rappresentazione si legano a questa unione. Non c’è nessuno che possa dirle se fare o meno questo passo, ma è chiaramente importante rifletterci, ascoltarsi…e capire che cosa sono queste paure, di che cosa stanno parlando. Il timore può essere legato a mille motivi (solo per fare degli esempi la coppia stessa, il partner, il desiderio di vivere liberi e credere che il matrimonio ce lo impedisca ecc. ecc.)il punto è guardarsi a fondo, e cercare di capire di cosa è fatta questa paura per il matrimonio, come la definisce lei.
Le invio un caro saluto
Dott.ssa Anastasia Zottino
Psicologa
Aprilia (LT)

Dott.ssa Chiara Francesconi Inserita il 30/04/2016 - 09:00

Buongiorno Ilaria,
dal momento che mi sembra stia meditando sull'idea di sposarsi o meno.. e quindi che ci sia un partner al suo fianco.. la prima cosa da fare potrebbe essere parlarne direttamente assieme, dei suoi timori, dei suoi dubbi, delle sue preoccupazioni e dei suoi desideri futuri. In aggiunta potrebbe intraprendere un percorso psicologico, anche breve, destinato alla maggior comprensione di se stessa e dell'origine di queste perplessità. Il matrimonio è un passo importante e credo sia segno di maturità ritagliarsi un momento per pensare con consapevolezza a se stessi, ai propri bisogni e alle proprie paure.
Se desidera maggiori informazioni, resto a disposizione. Personalmente, offro anche consulenze a distanza.
Un caro saluto,
dott.ssa Chiara Francesconi
www.chiarafrancesconi.it