martifoto domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 24/02/2015

Varese

Famiglia contro mia madre

Salve, sono una ragazza di 22 anni che fino a 3 settimane fa ha sempre vissuto felice sia in famiglia che con il fidanzato.
Tre settimane fa, appunto, mia madre mi ha confessato (dopo essere stata scoperta da mio padre) di sentire un altro uomo. Tutti in famiglia abbiamo reagito molto male e abbiamo inveito verbalmente in modo molto aggressiva contro mia madre compreso il mio fidanzato (quest'ultimo in modo anche fin troppo aggressivo, perchè ha rivissuto una situazione che ha già avuto nella sua famiglia).
Mia madre ieri ha deciso, insieme a mio padre, di stare per un pò a casa di mio zio (suo fratello) per riflettere sul da farsi; io non sono d'accordo con questa decisione perchè ovviamente la vorrei qui con me a casa ma è un pensiero che tengo per me.
La mia reale preoccupazione ora è il mio ragazzo; lui mi ha detto che ora con mia madre non vuole avere un rapporto e lo comprendo, ma era arrivato a dirmi di scegliere tra lui e mia madre e questa cosa non la reputo giusta. Lui si è reso conto che ha sbagliato ma ho paura che potrebbe chiedermelo ancora in futuro.
Vorrei qualche consiglio su come comportarmi con mia madre (che ora è confusa se tornare e ritornare con mio padre o andarsene) e anche con il mio ragazzo.
Grazie.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa LYDIA CUPPARI Inserita il 26/02/2015 - 21:02

Cara martifoto, non ci si vorrebbe mai trovare in queste situazioni. Capisco la rabbia e probabilmente la delusione che provi nei confronti di tua mamma. Tua madre e tuo padre, però, nonostante facciano parte della tua famiglia rappresentano una entità a parte col loro rapporto speciale e le loro dinamiche relazionali all'interno delle quali potete entrare fino ad un certo punto. Probabilmente il tuo ragazzo ha avuto questa reazione visto che ha rivissuto quanto già sperimentato nella sua famiglia. Nonostante tutto, comprendendolo, non può porti davanti una scelta nè tantomeno confondere la realtà che ha vissuto con quello che sta succedendo nella tua famiglia, rifiutando tua mamma come se stesse allontanando sua mamma. Per quanto difficile, bisognerebbe osservare dal di fuori le decisioni che i tuoi genitori prenderanno senza intromettersi con delle prese di posizioni. In questo momento hanno bisogno di chiarirsi, parlare e discutere senza creare situazione o prese di posizioni che creerebbero difficoltà ulteriori quali sensi di colpa, rimpianti ed altro. In bocca al lupo! A presto Lydia Cuppari

Dott.ssa Daniela Irma Cecchetto Inserita il 26/02/2015 - 20:59

Credo sia necessario darsi del tempo, ma anche di comunicare oltre la sofferenza e la disapprovazione anche la mancanza.
Credo che le uniche persone che debbano chiarirsi sono i suoi genitori. Solo loro possono decidere cosa fare insieme, magari questa crisi permette loro di ridefinirsi come coppia o di comprendere meglio la loro relazione. Lei deve solo stare vicino senza giudica ai suoi genitori. Per quanto riguarda il fidanzato questa sua rabbia deve essere compresa e non scaricata in un'altra storia che è sicuramente diversa. Inviti il suo fidanzato a ricordare il vecchio detto, sempre valido: tra moglie e marito non mettere il dito!
Auguri