Ivan domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 08/12/2017

Alessandria

Famiglia con problemi

buonasera a tutti sono un ragazzo di 28 anni, ho studiato Agraria senza concludere gli studi nonostante bei voti perché ho avuto diversi episodi di bullismo, cosi ho rinunciato e mi sono dato alla coltivazione di ortofrutta per vendita diretta, per ora nonostante il massimo impegno e amore per questo lavoro ho ottenuto solo piccoli risultati, i miei problemi sono dati dalle persone che mi circondano sia la mia famiglia che i genitori della mia ragazza ,mi ritengono un fallimento ogni piccolo errore, oppure problema che emerge la colpa ricade su di me, i miei genitori mi lasciano praticamente già da anni allo sbaraglio, non mi viene dato un centesimo per uscire e vestirmi da quando ho 17 anni nonostante piccole pretese, io invece mi occupo di tutta la gestione della casa in campagna dove viviamo tutti insieme, avendo due alloggi separati, esempio taglio il prato, procuro la legna da riscaldamento, riparo i guasti, poi mi occupo del mio lavoro e diciamo che sono molto impegnato, ma in casa cercano ancora di sottrarmi quei pochi soldi che guadagno con il sudore, costringendomi a pagare bollette gonfiate e "donare" soldi a mia madre, mio padre tratta mia mamma come sua figlia, gli compra i vestiti la macchina, gli da i soldi per uscire, poi come se non bastasse hanno una passione in comune quella di tenere 20 cani mastini, con costi mensili allucinanti, io purtroppo molte volte devo nascondere i miei piccoli guadagni altrimenti nascono litigi furiosi fino a che non cedo e regalo i soldi, molte volte ho dovuto risparmiare togliendomi tutto, telefono, uscite con amici e ragazza,hobby per acquistare attrezzi utili al mio lavoro, la mia fidanzata che sta con me da 9 anni essendo disoccupata si è messa a fare il lavoro con me, cosi i suoi genitori mi odiano, mi deridono dicendomi che non sono neanche in grado di mantenere una famiglia e incitano la mia ragazza a mollarmi, per trovare uno ricco, questa situazione mi provoca malessere, ansia, tic nervosi, è molte volte ho dei comportamenti strani, mi vergogno per esempio di parlare al telefono con estranei, oppure mi sento osservato quando mi trovo in un locale pubblico, ho paura di guidare la macchina in presenza di altri, ho paura a parlare persino con la cassiera del supermercato, se mi agito non riesco a pronunciare parole lunghe correttamente. ringrazio tutti i dottori per la pazienza ed il supporto distinti saluti.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Francesca Di Niccola Inserita il 11/12/2017 - 09:31

Salve Ivan, sono incuriosita dal titolo che hai deciso di dare al tuo messaggio e anche per il fatto che non hai concluso il messaggio con una domanda.......Scrivi in quanto la tua famiglia ha dei problemi e vorresti "cambiare" la tua famiglia?.....Scrivi perchè percepisci dei problemi con i tuoi familiari che si ripercuotono sulla tua vita quotidiana (affettiva, lavorativa, personale, sociale)?.....Scrivi per uno sfogo rispetto alle tue paure o malesseri? ......Chiarirti già questo è un punto di partenza importante. La partenza per una preziosa possibilità, ossia il concederti uno spazio ed un tempo per il TUO benessere (che poi, si ripercuote positivamente sugli altri). Ma prima di tutto c'è l'individuo, c'è Ivan e, soprattutto, come Ivan percepisce e si costruisce la sua realtà/la sua vita (in modo funzionale ai suoi bisogni, necessità, desideri oppure in contrasto con quest'ultimi?).
Cordiali saluti
Dott.ssa Francesca Di Niccola