Rossella domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 26/07/2017

Ascoli Piceno

Genitori, figlio e nonni

Salve. Sono una mamma di due bambini di 7 anni e di 5 mesi. Sono preoccupata per il comportamento del primogenito, che è scontroso, menefreghista, sfacciato, arrogante,nei confronti nostri e dei nonni. Credo proprio sia stato educato male, colpa nostra, mia e di mio marito in primis, e anche dei bisnonni. Noi viviamo in un appartamento che è al piano superiore a quello in cui vivono i nonni di mio marito. Molto spesso, sia per mia necessità, sia perchè volevano stare con il pronipote, mio figlio ha passato del tempo con loro. Ma con il tempo mi sono accorta che oltre all'amore hanno trasmesso a mio figlio dei comportamenti negativi, praticamente mio figlio parla come loro, con un linguaggio colorito di parolacce, in dialetto schietto, butta le cose per terra (tanto c'è la nonna che mette a posto), tocca o mette in uso cose elettriche che non dovrebbe usare , fa un po come gli pare. Non sono mai stati capaci di dirgli di no, pur di farlo contento. Anche se io in passato avessi provato a dare delle regole, loro in mia assenza non sono stati mai capaci di fargliele rispettare, sia perchè erano troppo teneri sia perchè non le condividevano. Insomma ora mio figlio lo vedo come sbizzarrito, e con me è sempre un litigio.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Daniela Vinci Inserita il 27/07/2017 - 21:22

Cara Rossella,
capisco la sua preoccupazione e, sebbene non vi sia nulla che non si posso recuperare, le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo preferibilmente ad orientamento sistemico così da pensare ad un percorso per suo figlio ma che coinvolga anche gli altri membri della famiglia. Sebbene i nonni siano figure molto importanti, non si dimentichi che i genitori hanno il ruolo fondamentale nella crescita dei figli. Trovare strategie adeguate potrebbe permettere a tutti voi di stare meglio.
Resto a disposizione,
Dott.ssa Daniela Vinci
Psicologa Arluno (MI)

Dott.ssa ELENA MAIOLO Inserita il 28/07/2017 - 18:58

Buongiorno Rossella,
lei sta sottoponendo un problema educativo di regole e del loro rispetto.
Sarebbe importante capire se lo fa solo con i familiari o anche a scuola..ma soprattutto capire come voi reagite quando ci sono questi atteggiamenti di sfida..
Comprendo che mettere le regole quando si sa che queste non vengano fatte rispettare dagli altri adulti importanti della famiglia, possa essere frustrante, però i bambini hanno bisogno di regole, dal punto di vista psicologico, perché permettono loro di avere indicazioni di giusto o sbagliato, cosa che da soli non sono in grado di capire, perché loro funzionano secondo ciò che piace o non piace.
I bambini sono in grado di capire dove possono permettersi certi comportamenti e dove no, per cui le suggerisco intanto di iniziare con il mettere poche regole, chiare e coerenti, per farle rispettare in casa vostra, con conseguenze chiare e coerenti.
Potrebbe esservi utile un percorso psico educativo per voi genitori.
La saluto,
Elena Maiolo