paola domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 18/05/2017

Vercelli

Figlia tredicenne ossessionata

Buongiorno, mia figlia tredicenne è ossessionata dal gatto di casa. Ha crisi di disperazione se non lo trova, vive nella continua paura che gli succeda qualcosa. Lo tiene prigioniero in camera e lo vuole sempre accanto. Nulla è valso spiegarle che non è un giocattolo e che ha bisogno dei suoi spazi. Ultimamente la cosa è peggiorata e siamo seriamente preoccupati.
E' molto brava a scuola, anche se le è stata diagnosticata una lieve dislessia, tranne che nello sport, che rifiuta. E' difficile farla uscire, non ha amici ed è molto chiusa. Non sappiamo come comportarci

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Andrea Bottai Inserita il 18/05/2017 - 15:06

Firenze
|

Buonasera Paola, ho letto la sua lettera. Purtroppo le fobie si accrescono di tutti gli sforzi che si fanno per evitare la situazione temuta. In questo caso la perdita del gatto. Per affrontare il problema sarebbe necessario acquisire più informazioni sul disturbo, la sua storia, l'insorgenza, la situazione familiare e tutto quello che è stato fatto finora per sedare la disperazione della ragazza. Si può affrontare questi casi vedendo la famiglia insieme per poter dare istruzioni ai genitori sul modo migliore di aiutare la figlia a superare il problema. Sappiate che le rassicurazioni non servono e che possono anche aumentare il problema perché confermano il pericolo, quindi sarebbe meglio evitarle. Ovviamente non è nemmeno il caso di cercare di dissuaderla o forzare lei o la situazione. Raccomanderei di non dare peso alla situazione, ignorarla e non collaborare alle manovre per garantirsi il gatto dicendole: 'è importante che proteggi il gatto e noi lo abbiamo piacere che tu lo faccia te perché lo puoi fare meglio di noi'. Potete anche raccomandarle di 'Prestare bene attenzione al gatto e non dimenticarsi di tenerselo vicino, così lo controlli meglio'. Altre indicazioni si possono dare solo dopo una attenta valutazione del contesto familiare. Cari saluti.
Dott. Andrea Bottai - Firenze