Adriana domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 24/10/2016

Catania

Figlio arrabbiato o solo in una fase della vita?

Mio figlio di dodici anni, disegna fumetti con solo sangue e morti e le cui uniche frasi sono: muori, ti odio, crepa, fine di tutto" l'epilogo e' sempre lo stesso muoiono tutti. Manifesta molta rabbia da quando il padre nok vive più con noi ed purtroppo è assente, molto molto molto assente. Io non ho gli strumenti per aiutarlo ho bisogno di una guida o di far guidare lui, affinché torni ad essere il ragazzino tanto sorridente e sereno che era prima.

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Sciubba Inserita il 25/10/2016 - 08:45

Gentile Adriana,
in aggiunta al consiglio delle colleghe, penso che uno psicologo psicoterapeuta dovrebbe cercare di coinvolgere anche i genitori ed in particolare il padre. Se il padre è molto assente può andare intanto lei dal professionista. Sarà quest'ultimo, magari una volta esaurite tutte le strategie disponibili per migliorare la situazione agendo solo sul bambino e la madre, a richiedere auspicabilmente una collaborazione della figura paterna o a consigliare strategie per ottenerla.
Le consiglio allo scopo di rivolgersi ad uno psicologo strategico breve.
Se vuole maggiori chiarimenti ed indicazioni occorre un rapporto professionale che può ottenere per il tramite di una consulenza.
cordiai saluti

Dott.ssa Giorgia Salvagno Inserita il 24/10/2016 - 21:03

Gentile Adriana,
potrebbe essere utile per suo figlio fare qualche consulenza con un esperto, in modo da capire meglio la questione. Potrebbe rivolgersi alla Neuropsichiatria infantile dell' ulss della vostra città.

Un caro saluto

Dott.ssa Mariagrazia D'Amaro Inserita il 24/10/2016 - 15:06

salve signora Adriana
sento quanta sofferenza e preoccupazione c'è nel suo messaggio. suo figlio, quasi preadolescente, sta sicuramente esprimendo un disagio attraverso la rabbia, reazione conseguente alla separazione ed all'assenza del papà. Provi a rivolgersi al dipartimento di Neuropsichiatra dell'infanzia della propria all'ASL di appartenenza o a consultori familiari presenti sul suo territorio, i colloqui psicologici lo aiuteranno a gestire e a contenere un pò la rabbia e di conseguenza aiuteranno anche lei a stare più tranquilla. resto a disposizione. Buona fortuna