Milena74 domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 28/03/2014

Palermo

bimbo di 4 anni che si rifiuta di fare la cacca

Salve io ho un problema col mio piccolo di 4 anni che si rifiuta di fare la cacca premetto che l'anno scorso abbiamo tolto il pannolino la pipì ok ma si rifiuta di sedersi nel water o nel vasino anche quando aveva il pannolino faceva storie prima di farla ma adesso quando la fa gli metto il pannolino ma è un continuo dire no non la faccio non la voglio fare . Cosa posso fare le ho provate tutte prende delle bustine per mantenere le feci molle date dalla pediatra ma non risolvo lo stesso anche se sono molle è un dramma ogni volta , ho provato con le storie per bambini , a promettergli un regalino , niente non funziona , vi prego datemi un consiglio grazie . Cordiali saluti

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Barnaba Inserita il 30/03/2014 - 10:08

Carissima. sento in lei una stanchezza ed una forte richiesta d'aiuto per il suo piccolo.
La situazione è difficile, soprattutto perchè non è facile comprendere il motivo per cui il bimbo si rifiuta di mettere in atto una funzione vitale che noi tutti diamo per scontato. Le consiglio di rivolgersi ad un terapeuta specializzato nell'infanzia che possa aiutarla a capire il disagio del suo bambino.
Un caro saluto

Dott.ssa Maria Giorsa Inserita il 07/04/2014 - 17:26

Cara Milena,
in questi casi potrebbe essere utile consultare un terapeuta che aiuti a comprendere la situazione e a capire come mai questo bambino ha deciso di "tenersi tutto dentro".
Un caro saluto

Dott. Liborio Billè Inserita il 05/04/2014 - 12:34

il rifiuto ostinato di suo figlio che si focalizza nella pupù (tecnicamente encopresi)fossi in lei, me ne occuperei tempestivamente. perchè sa tale sintomo, solitamente, a che fare con una malcelata sofferenza psichica che trova, data la giovanissima età, difficile espressione verbale. cerchi nelle sua città un terapeuta che le possa anche consigliare cosa poter fare e prima ancora, che la possa aiutare a comprendere ciò che sta accadendo in suo figlio. una buona giornata.