Lili  domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 10/08/2020

Cuneo

Rapporto madre figlia

Salve,avrei bisogno di un consiglio, sono una mamma di 38 anni di una figlia di 16,sono separata da suo padre da 8 anni, padre che non vede o sente da piu o meno 5 anni. Purtroppo il mio ex marito era molto violento, con me e lei,beveva tanto, cia fatto la vita un inferno ma siamo riuscite a uscirne fuori abbastanza sane.io ero molto fragile, avevo molto paura di reagire ma poi ce l'ho fatta. Purtroppo mia figlia ha visto tante cose brutte, lei dice che non si ricorda ,lei ha sempre avuto un carattere particolare, molto attaccata e dolce con me invece con altri molto diffidente e agresiva ma o sempre pensato che fosse colpa del passato e pensavo che con il tempo crescera e cambiera.io dopo 2 anni della separazione ho conosciuto una persona, a lei l'ho presentato come amico dopo molto tempo, e come fidanzato dopo 2 anni, lei non lha mai accettato ne come amico ne come fidanzato, ho voluto anche portarla a parlare con qualcuno ma non ha mai voluto, dopo un po che semrava lei molto piu serena e dopo che gli ho parlato e chiesto la sua opinione siamo andate a vivere insieme al mio compagno. Lui a semre provato ad avicinarsi a lei,ma lei lha sempre trattato male e continua a farlo,lui non dice niente ma so che ne sofre ,io provo a parlare con lei ma non riesco a risolvere niente. Lui non puo toccarmi,darmi un bacetto o una carezza perché lei si arrabbia, dice che sono sua,di non tocarmi,se io e lui abbiamo una discussione lei si mette sempre in mezzo e lo aggredisce (verbalmente)anche se li spiego che e normale avere delle discussioni in una coppia ,quando le parlo mi dice che vuole andare via,che lo odia che sa che mi fara del male ,gli ho detto che lui non e come suo padre, e totalmente diverso da lui,e che anche io sono piu forte,posso difendermi da sola,non ho piu paura di tutto come una volta, ma mi sa che lei mi vede molto fragile. Gli ho anche detto che io e lui stiamo bene, ma lei mi chiede perché non mi basta solo lei,gli ho anche spiegato che lei fara poi la sua vita e io rimarrò da sola,lei mi risponde che mi portera con lei ovunque, gli ho anche detto che se vuole andavamo via(perché io non ce la faccio più) ma lei non vuole perché sa che dopo io sarò triste. Non so piu che fare, so che ha bisogno di un aiuto e forse anche io,perché non so se e giusto che io continuo a provare a rifarmi la vita facendo lei soffrire, perché lei e tutto il mio mondo, e ne ha gia passato tante...

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Simona Rivara Inserita il 11/08/2020 - 10:17

Cuneo
|

Buongiorno Lili, leggendo la vostra storia si capisce quanto avete sofferto e desideriate rinascere. Il percorso è difficile e tormentato, un aiuto psicologico per entrambe potrebbe essere utile a rischiarare meglio i vostri sentimenti e trovare soluzioni che vi aiutino a liberarvi dai fantasmi del passato e costruire un presente ed un futuro di maggiore serenità. Se sua figlia non è disponibile a farsi aiutare, potrebbe essere comunque molto utile se si facesse aiutare lei, Lili, vedrà che col tempo la seguirà o beneficerà dei sui miglioramenti.
A disposizione, la saluto raramente e le auguro ogni bene.
Simona Rivara