Cave domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 08/02/2015

Milano

Consiglio

Salve,da quasi due mesi è morto mio zio,non lo frequentavo molto,per via della distanza ma avevo un ottimo rapporto,sono andato al suo funerale,ed è stata una cosa molto forte,pensavo di rimanere calmo e distaccato,e invece me la sono sentita molto...
Da un pò la notte faccio fatica ad addormentarmi pensando,che anche i miei genitori mi possano lasciare da un momento all'altro,e io non sarei pronto emotivamente.
Vorrei avere qualche consiglio.

  4 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 22/02/2015 - 21:26

Gentile Cave,

elaborare un lutto è un processo e in quanto tale richiede un pò di tempo.

Con la perdita di una persona cara, ci si trova alle prese non solo con il dolore strettamente legato al lutto e alla mancanza, ma anche con i pensieri di cui parla lei, cioè si comincia a pensare e a temere che l'evento morte sia una cosa non solo possibile, ma che possa anche riguardarci da vicino e non capitare solo agli altri.

Ci vuole tempo...e amore per separarsi, non avrebbe senso cercare di risolvere il suo dolore adesso.

Un caro saluto
Dr.ssa Valentina Nappo
Psicologo Napoli-Soccavo, Pompei, San Giuseppe Vesuviano (NA)
www.psicodialogando.com/

Dott.ssa Patrizia Tummolo Inserita il 19/02/2015 - 00:35

Caro Cave,

Credo che non si sia mai pronti ad affrontare la perdita di un genitore o di qualcun altro a cui teniamo particolarmente. Perdere qualcuno nella vita risveglia in noi vecchie paure e ci porta inevitabilmente a fare fantasie future. Spesso poi una morte improvvisa e inaspettata ci fa sentire maggiormente "vulnerabili" rispetto ad una morte attesa dopo una lunga malattia.
Le consiglio di monitorare nelle prossime settimane il suo stato d'animo e nel caso non dovesse trovare sollievo alcuno, può rivolgersi ad uno specialista nella sua zona con cui confrontarsi.
Resto a disposizione
Cordialmente

Dott.ssa Patrizia Tummolo

Dott.ssa Mariarosaria Imbimbo Inserita il 17/02/2015 - 10:03

Salve Cave,
come vedi i pensieri negativi stanno facendo il loro corso, frutto o meno del lutto. Sento che in questo momento sia importante per te affidarti ad uno specialista per affrontare questa crisi. E ricorda che la parola "crisi" significa "rinascita".
Allora Buona Rinascita Cave.
Tienici aggiornati.

Dott.ssa Mariarosaria Imbimbo
https://lavocedidentro.wordpress.com/
https://it-it.facebook.com/pages/LaVoceDiDentro-Psicologa-Mariarosaria-Imbimbo/495038047265075

Dott.ssa Valentina Mossa Inserita il 16/02/2015 - 12:19

Caro Utente,
il lutto è sempre un'esperienza molto forte e delicata da affrontare: attiva e riattiva in noi pensieri, fantasie, angosce che, in alcuni casi, prendono il sopravvento e compromettono il nostro stato di equilibrio.
Per queste ragioni e per quanto da te raccontato, ti consiglierei di contattare uno specialista nella tua città per affrontare insieme questo momento critico.
Un caro saluto,

Dott.ssa Valentina Mossa
www.valentinamossa.com
https://www.facebook.com/dottoressavalentinamossa