AndreaJacky domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 07/01/2015

Novara

Non riesco ad andare avanti

Salve, sono un ragazzo di 24 anni ero fidanzato da 3 anni con una ragazza di 19 con cui ho passato tanti momenti positivi e negativi, credevo fosse un rapporto solido, probabilmente pensavo non finisse più sopratutto dopo l'arrivo di una bellissima bambina che ora ha 8 mesi. Dopo mesi di atteggiamenti diversi dal solito, giustificati dalla perdita della madre per una malattia incurabile, ha cominciato a cambiare comportamento, era più interessata a cose più materiali (vestiti, stare sempre al cellulare e sui social etc.) fino a che una sera dopo aver sentito il suo cellulare squillare ho avuto dei sospetti e ho deciso di controllare, ho trovato una conversazione con una sua amica dove ammetteva di voler mandare avanti sia la relazione con me che con un altro, in poche parole mi tradiva e aveva intenzione, anche se era agli inizi, di "usare" tutti e due io l'ho scoperto e ho reagito molto male, ho sofferto così tanto da voler tagliare ogni qualsiasi contatto con lei, ora lei sta con un altro, inconsapevole che lei volesse mandare avanti entrambi le relazioni, non si vergogna neanche un po' anzi ha reso pubblica la sua relazione sui social. Mia figlia di 8 mesi la vedo molto di meno rispetto a prima, la mia autostima si è azzerata. ho molta ansia, depressione e a volte forte nausea, non riesco più a dormire, ho provato a prendermi del tempo per me stesso e per le cose che mi divertono di più ma niente... mi manca mia figlia e non posso ancora crederci che la madre di mia figlia mi abbia fatto questo e sia una persona del genere.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Mossa Inserita il 07/01/2015 - 20:54

Caro Utente,
stai vivendo una situazione difficilissima: da un lato la fine di una relazione in cui sei stato tradito su tutti i fronti, dall'altro la difficoltà di mantenere un rapporto con la tua piccola.
Quello che ti consiglio di fare è, prima di tutto, affrontare la mamma della tua bimba: l'amore e le relazioni possono finire, ma il legame genitore-bambino- a prescindere se la coppia stia ancora insieme o meno- rimane nel tempo e deve mantenersi solida e attiva nel tempo.
Hai tutti i diritti per poter vedere tua figlia, per vederla crescere ed averla accanto: credo che se tu, senza rabbia o rancori, esponessi questa situazione alla tua ex compagna lei potrebbe sicuramente capire.
In questo caso dovete realmente venirvi incontro: se dovesse dimostrarsi reticente ti consiglierei di intraprendere un percorso di mediazione famigliare.
Per quanto riguarda prettamente te e le difficoltà che lamenti ti consiglierei di valutare l'ipotesi di intraprendere un percorso presso uno specialista in quanto, nonostante tu abbia preso l'ottima decisione di prenderti del tempo per te stesso, credo che - sopratutto per i sintomi fisici che lamenti- sia opportuno farti supportare in questo percorso che probabilmente non stai riuscendo ad affrontare al meglio da solo.
Resto a disposizione per qualsiasi altra informazione.
Un caro saluto,

Dott.ssa Valentina Mossa
www.valentinamossa.com