Anonima domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 13/06/2017

Milano

Difficoltà nello Sport

Salve, ho 23 anni e sono un atleta a livello agonistico e ieri ho affrontato un campionato nazionale... purtroppo la competizione non è andata bene, un po' perché non ho dato il massimo e un po' per volere della giuria... e per di più ho raccontato una bugia per la prima volta ai miei genitori ed è per questo che ho un senso di ansia e un senso di colpa non indifferente... vorrei riuscire a togliermi questa ansia e insicurezza che ho nella vita perché mi disturba in tutto quello che faccio... Studio, lavoro, mi alleno e alleno bambini piccoli, ho il fidanzato, ho i miei amici,ho una vita frenetica e mi piace... tranne che arrivata ad un certo punto ti senti una responsabilità...e per me è non deludere i miei genitori, per questo ho raccontato una bugia perché non volevo che si arrabbiassero o ci rimanessero male... non volevo sentirmi peggio di come in realtà già mi sento... come posso "passare oltre"? Grazie per l'ascolto.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Flavia Passoni Inserita il 21/07/2017 - 15:39

Cara Susi,
Lo sport è una bella metafora della vita: con la passione e il duro lavoro offre successi e soddisfazioni, ma talvolta ci mette alla prova con piccoli o grandi fallimenti. Nella vita come nello sport, tuttavia, non sono unicamente i fallimenti a definirci come persone; anzi, divengono parte di noi e, se presi nel modo giusto, concorrono a renderci persone ancora migliori. Coloro che ci amano lo fanno incondizionatamente, per tutto ciò che siamo, e non certo per il risultato di una singola performance.
Dal suo messaggio emerge una certa sofferenza, dovuta verosimilmente agli standard particolarmente elevati che applica a se stessa. Ma emergono anche tante risorse positive: lo sport, il lavoro, la vita sentimentale, il senso di realizzazione personale. Con queste premesse, potrebbe esserle di grande aiuto un percorso psicologico di approfondimento per poi eventualmente iniziare un percorso di sostegno, al fine di imparare come gestire al meglio la sua ansia e le sue insicurezze.

Rispondono:
Dott. Verza Stefano Clemente e Dott.ssa Passoni Flavia Dir. Centro Synesis Psicologia
Carnate (MB), Arcore (MB), Cagliari (CA)
0396076481, 338163275
http://www.centrosynesis.it/1/l_esperto_risponde_4107334.html?cat=19996

Dott.ssa Roberta de Sio Cesari Inserita il 15/06/2017 - 11:02

Cara Susi
Ora sente forte il senso di colpa per aver detto una bugia ai suoi genitori e forse potrebbe essere utile partire proprio da questo disagio per capire perché è per lei così importante non deluderli o perché fa così paura il pensiero di non essere perfetti. Questo aspetto mi sembra centrale per poter "passare oltre". Nel piccolo di questo spazio spero di esserle di aiuto almeno per avviare una riflessione su questo "compito" di non deludere i suoi genitori.
Buona giornata.
Cordiali saluti.
Dott.ssa Roberta de Sio Cesari Psicologa e Psicoterapeuta.