Valen domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 24/10/2016

Agrigento

Attacchi di panico e ansia: vivo in germania

Salve mi chiamo valentina ho 29 anni e vivo in germania sono fidanzata e tra 3 mesi mi sposo.. Ho un problema troppo grave x me da circa un anno soffro di attacchi di panico e ansia ho cosi talmente paura ke mi metto a tremare la mia piu grande paura e di ingioiare la lingua o ke mi viene un infarto nn so davvero come fare ho paura dell aereo xk penso ke devo stare in posto chiuso e se mi sentirei male nn posso uscire. Se vado in giro x la citta devo avere sempre un bottiglia di acqua oppure delle caramelle xk se mi passa x la mente la cosa di ingoiare la lingua almeno o qualcosa da mettere in bocca e posso muovere la lingua non riesco piu a fare tante cose sto davvero male e qui nn posso andare da un psicologo xk non capisco bene il tedesco quindi se ce qualcuno ke puoi aiutarmi vi prego aiutatemi

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Federica Capelletto Inserita il 24/10/2016 - 15:04

Bergamo
|

Buongiorno Valentina,
da come scrive sembra davvero spaventata e preoccupata.
Vista l'importante invalidità che le procurano questi attacchi di panico, sarebbe opportuna una consulenza psicologica anche per valutare un possibile cura farmacologica in collaborazione con uno psichiatra, almeno per tamponare questo momento di disagio acuto (visto tra l'altro l'imminente matrimonio).
Gli attacchi di panico ci comunicano che qualcosa nella nostra vita non va, ma per capire cosa li scatena dobbiamo andare in profondità. Ciò permetterà di conoscerci meglio e di "debellarli".
Se volesse andare di persona da uno psicologo, è probabile che ci sia qualche professionista tedesco che parli anche italiano, lì dove vive. Provi ad informarsi, qualora non l'avesse già fatto.
In alternativa, rimango a disposizione.
Cordiali saluti,
dr.ssa Federica Capelletto

Dott.ssa Giorgia Salvagno Inserita il 24/10/2016 - 21:18

Gentile Valentina,
da ciò che racconta sembrerebbe stia vivendo la vita con notevole difficoltà e disagio ed in modo molto limitato.
Potrebbe esserle utile rivolgersi ad uno psicologo per esporre a lui tutti questi aspetti e trovare insieme il percorso adatto a lei.
Potrebbe informarsi meglio se lì dove vive ci sia qualche psicologo italiano o che parla italiano; in alternativa, io, come anche altri colleghi, offro la possibilità di consulenze psicologiche a distanza, sempre nel rispetto del Codice Deontologico degli Psicologi e delle Linee Guida per le prestazioni a distanza, in modo da inquadrare più nel dettaglio le difficoltà della persona e poter capire come intervenire.

Resto a disposizione

Un caro saluto

Dr.ssa Giorgia Salvagno

Dott.ssa Chiara Francesconi Inserita il 24/10/2016 - 14:54

Buon pomeriggio Valentina,
l'ansia e il panico purtroppo scatenano queste brutte sensazioni e pensieri, e posso provocare grandi spaventi e limitazioni nella vita quotidiana. Queste sono però emozioni naturali e probabilmente la loro presenza ha un motivo e una spiegazione e andrebbero ascoltate più nel profondo. L'ansia è infatti un'emozione definita "campanello di allarme", inteso come un'emozione che vuole dirci che c'è qualcosa di non risolto, insoddisfatto, dubbioso, carente nella nostra vita a cui dobbiamo presentare attenzione e porre rimedio, per ripristinare il pieno benessere.
La terapia cognitivo comportamentale attualmente risulta efficace nel trattare questo genere di difficoltà, sia imparando a conoscere e gestire l'ansia, sia andandone a scoprire le origini più intime.
Personalmente, come altri colleghi, offro consulenze a distanza, tramite skype, per ovviare alle difficoltà che incontra chi come te risiede all'estero (è una modalità consentita ufficialmente dall'ordine degli psicologi).
Contattami pure se desideri ulteriori informazioni,
un caro saluto,
dott.ssa Chiara Francesconi
psicologa psicoterapeuta cognitiva
www.chiarafrancesconi.it