Sara domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 19/10/2016

Verona

Trauma

Salve, sono una studentessa di 18 anni. Quando avevo 8 anni giocavo spesso con i miei cugini , sopratutto con il maggiore di 14 anni. Sempre in quell'anno mio cugino quattordicenne mi fece provare un nuovo " gioco " questo consisteva nel nascondersi in una stanza e massaggiare le parti intime dell'altro. Questo " gioco " continuò per 2 anni. Solo dopo capii cosa mi aveva fatto, ma non ci badai più di tanto visto che neanche lui ne parlava mai. Ora che ho 18 anni , vorrei fare sesso con il mio ragazzo ma ogni volta che ci proviamo mi viene in mente mio cugino che mi tocca e il tutto finisce con un attacco di panico. Cosa devo fare? Parlarne con mio cugino?

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Giorgia Salvagno Inserita il 19/10/2016 - 20:51

Buonasera Sara,
il mio consiglio è quello di rivolgersi ad uno psicologo per esplorare ed elaborare ciò che le è successo in tenera età.
Parlarne con suo cugino potrebbe non aiutarla in tale fase; magari, successivamente, quando avrà elaborato questo drammatico evento, potrà magari parlargliene per fargli capire quanto male le ha fatto anni fa.

Un caro saluto

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 19/10/2016 - 15:17

Salve Sara, innanzitutto mi dispiace molto del fatto che ha dovuto vivere questa brutta esperienza che influenza notevolmente il suo presente.
Non ci fornisce molte informazioni, ma da quello che riporta mi sembra di capire che potrebbe trattarsi di un vero e proprio trauma, come scrive anche nel titolo. Se così fosse, dal mio punto di vista dovrebbe rivolgersi ad uno psicologo che la possa aiutare ad elaborare questo trauma in modo tale da liberarsi dal peso di questa esperienza ed evitare che il ricordo continui a ripresentarsi in modo insistente nel suo presente.
Parlare con suo cugino non credo sia una buona soluzione, almeno non prima di aver elaborato questo evento, perché non è detto che il fatto di affrontarlo possa farla sentire più sollevata e serena, anzi potrebbe procurarle un grande senso di frustrazione, anche perché non sa quale potrebbe essere la sua reazione e sinceramente allo stato attuale delle cose potrebbe non avere le energie e le risorse per affrontarlo.
Buona fortuna