Maria domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 12/10/2016

Pescara

Rapina in casa

Buongiorno,
qualche giorno fa mia madre ha subito una rapina in casa di pomeriggio e fortunatamente in casa non c'era nessuno e hanno preso poco. Il problema è che mia madre, il cui carattere è estremamente debole (ha paura praticamente della sua ombra), non vive più. Non dorme, ma realmente perchè ha paura di non sentire i ladri (mio padre ha il sonno molto profondo e non sente nulla), non va in bagno da sola a meno che non ci sia qualcun altro in casa, non va nelle stanze in cui sono stati i ladri , si barrica dentro casa chiudendo tutto anche le serrande malgrado lei sia all'interno e rimane in cucina tutto il tempo che non va a lavoro. Non esce per poi non dover rientrare da sola anche di giorno, oppure se esce aspetta che torni qualcuno per entrare. Capisco che è successo da pochi giorni e capisco anche che il suo carattere la porta a prendere tutto con estrema "pesantezza" (anche un piccolo problema per lei diventa fonte di pensieri e di ansia) ma, a differenza delle altre volte in cui abbiamo avuto dei problemi ed in cui è riuscita a reagire, ora la vedo abbattuta e ho una tremenda paura che si lasci andare e che non riesca ad affrontare il tutto. E' una persona attiva, intraprendente e che si dà sempre da fare anche per gli altri e vederla così abbattuta e inerme mi preoccupa moltissimo. Io cerco di spronarla e di cercare di farle razionalizzare l'accaduto cercando i lati positivi e trovando dei piccoli mezzi per farla sentire più sicura ma non vedo risultati anche minimi. Non vuole prendere calmanti e se provassi a dirle di parlare con qualche psicologo mi ucciderebbe. Cosa dovrei fare? Devo assecondarla nelle sue paure o cercare di affrontarla in maniera forte e "sgridarla" per farle capire che deve reagire? Scusate se mi so dilungata ma non so proprio cosa fare...

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 12/10/2016 - 19:15

Buonasera Maria, dal momento che si tratta di un evento accaduto da pochi giorni, secondo me dovrebbe semplicemente provare ad aspettare un po' per vedere come evolve naturalmente la situazione ed, eventualmente, prendere dei provvedimenti. L'aver subito una rapina (anche senza nessuno in casa) non è un evento da sottovalutare. Per alcune persone può essere un vero e proprio trauma e le reazioni che descrive non sono rare. In alcuni casi si tratta di comportamenti ed atteggiamenti temporanei che, dopo un po', passano da soli. Per ora le consiglio di non dare troppo peso alla cosa e di osservare cosa succede.