Cobra domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 23/08/2016

Odio infinito

salve a tutti, sono un ragazzo di 28 anni e sto male da sempre: ho appunto un odio profondo dentro di me che non è mai andato via.Sono disoccupato da un bel pò ,passo le mie giornate al pc ,poi di pomeriggio mi alleno con i pesi fino allo sfinimento e infine mi risiedo davanti al pc bevendo tutto ciò che ho di alcolico in frigo. E' come se avessi un animale dentro di me che prima devo allenarlo e caricarlo d'odio e poi calmarlo con l'alcool. Sono spesso solo,allontano tutti per i miei modi di fare al quanto instabili e aggressivi,lo stesso motivo per cui non riesco a tenermi un lavoro ,dato che se vengo rimproverato succede il caos totale e posso anche arrivare alle mani se vengo offeso particolarmente e nemmeno avere una relazione stabile con una ragazza,al massimo un paio di mesi e poi spesso mi mollano . il rapporto con le donne è un continuo conflitto, e la odio sta cosa ,perchè mi piacerebbe avere una ragazza che mi calmi e mi dia amore, ma rovino tutto . Tuttavia inizialmente come approcci penso di saperci fare, in chatt riesco ad abbordarne e portarmene a letto parecchie ma al di là di quello il nulla. Relazioni serie poche e niente. Dentro la mia testa c'è un casino assurdo,spesso ho anche dei tic nervosi,quando ho pensieri imbarazzanti o di frustrazione , ho il vizio di disegnarmi la croce sulla fronte con il pollice ,è come se in quel momento resetto il mio cervello momentaneamente. avvolte ma rarissime volte,sento anche una voce orribile dentro la mia testa, che mi dice di uccidermi o mi insulta pesantemente. In famiglia c' era mio zio ,il fratello di mio padre,che è morto per cirosi epatica e son convinto che aveva il mio stesso problema di nervi piu o meno,non è ho la certezza,so solo che prendeva psicofarmaci e beveva tantissimo alcool fino a morire. sono qui per capire: che problema ho? in altri forum o gruppi,mi rispondono tutti nella stessa maniera, ovvero di andare da un medico, ma io in terapia non posso andarci,non ho soldi,poi dove vivo io è un paesino della sicilia dove non c'è nulla. Penso spesso al suicidio ma sono credente e d è l'unico motivo per cui non lo faccio,ma nonostante tutto mi appassiona anche la demonoligia e i film sui demoni. non so nemmeno io chi sono,cosa voglio,voglio la felicità e poi la respingo,non ci sto capendo piu nulla,ho voglia di urlare con tutta la mia forza e distruggere tutto ciò che attorno. che cosa ho? Grazie per l'attenzione.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Cristina Leonardi Inserita il 23/08/2016 - 11:18

Salve, più che rabbia, dalla sua email io leggo tanto dolore. Forse il pensiero di dare spazio anche al dolore nella vasta gamma di emozioni di cui disponiamo è un'idea nuova, forse è qualcosa che non ha mai fatto perchè è più facile arrabbiarsi e sfogarsi odiando tutto e tutti e anestetizzarsi con l'alcool piuttosto che affrontare qualcosa che ci riempie di dispiacere. Così è più facile arrabbiarsi con una ragazza e decidere di mollarla piuttosto che prendersi la responsabilità di affezionarsi e correre il rischio di ferirsi. Forse e ripeto forse, perchè ogni persona si inserisce all'interno di una storia e io la sua non la conosco. Dice di vivere in un paesino della sicilia. Io lavoro a Catania e conosco il territorio siciliano. Se ha un problema di soldi può rivolgersi al servizio pubblico dove ci sono servizi di psicologia con ottimi professionisti che potranno aiutarla a fare luce. Cordiali saluti.