Chiara domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 27/06/2016

Bassa autostima e non solo

Mi chiamo Chiara e sono una ragazzina di appena 15 anni.
E' da tanto che ho questo problema ma non ho mai chiesto aiuto a nessuno, manco ai miei genitori. Mi pento di non averne parlato prima perchè oggi come oggi non riesco a fare quasi nulla. Un anno fa pensavo che questi momenti brutti fossero causati dall'età e dalla adolescenza ma mi sono resa conto che non è così. Cercherò di essere più breve e chiara possibile anche se mi sento un po' a disagio visto che non sono abituata a cacciare tutto fuori. Sono stata per 5 anni vittima di bullismo sia fisico che psicologico. Insomma tutti e 5 anni delle elementari. Anche le medie sono state un inferno, con la differenza che quelli sono stati 3 anni e che ricevevo solo insulti. In questi 3 anni mi sono fatta tante volte del male, parlo di autolesionismo. Ne sono uscita da sola agli inizi delle superiori. In tutto questo arco di tempo ho sempre avuto la bassa autostima. Non ricordo un momento in cui sono riuscita a sentirmi carina, simpatica o altro. Adesso ho tanti amici e una fidanzata dolcissima (sono bisessuale) che c'è sempre per me, eppure non capisco perchè continuo a sentirmi così. Molto spesso la bassa autostima mi porta ad avere l'ansia, soprattutto quando devo uscire con persone nuove. L'altra volta ho tirato in ballo un appuntamento solo perchè la mia amica mi da detto "Sta sera ci sarà altra gente con noi in piazza! Poi te li presento."
Faccio molte rinunce perchè sono convinta di non essere abbastanza e di non riuscirci. Ultimamente non mi va manco più di uscire con le mie compagne. Ormai qualunque persona che incontro anche se la conosco da poco la definisco più all'altezza di me. Ci sono volte in cui scoppio a piangere senza motivo e sto male, mi sento depressa e faccio davvero dei bruttissimi pensieri. Dire che sono stanca è poco, perchè oltre a l'ansia e i problemi che mi faccio è come se avessi un mattone sia sullo stomaco che in testa. Un angoscia assurda. Ma questo in qualunque ambito! Anche in famiglia. A volte penso che se non nascevo i miei non avrebbero avuto tutti questi problemi. Ho anche l'ansia di andare in posti nuovi, questa è la mia teoria:
Posti nuovi = gente che non conosco = panico.
Sono stanca di questa situazione, ho bisogno di una risposta, un consiglio..anche una terapia se serve! Grazie.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Laura De Martino Inserita il 29/06/2016 - 07:13

Napoli
|

Cara Chiara, purtroppo devo segnalarti che questo portale è solo per maggiorenni. TI invito a parlarne con i tuoi genitori e a chiedere loro un aiuto, magari individuando uno psicologo della tua zona con cui poter parlare ed essere sostenuta nell'elaborare quanto ti è successo e soprattutto per fare in modo che ciò non condizioni più la tua vita presente e futura.

Un caro abbraccio
Dr.ssa Laura De Martino
Psicologa, PSicoterapeuta
Napoli