Antonio domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 19/01/2016

Napoli

Periodo brutto a causa del lavoro

Buonasera, vorrei ringraziare anticipatamente chi mi risponderà...
Sono un ragazzo di 25 anni, e apparentemente vivo una vita abbastanza normale....Nell'ultimo periodo pero' proprio per il lavoro sto veramente male....esso anche se ben retribuito, mi tiene impegnato su turni di mattina, pomeriggio e notte e come se non bastasse è molto alienante...per questo sono sempre molto stanco, demotivato e soprattutto non riesco a svagarmi con le cose che mi piacciono di più e non mi permette nemmeno di vedere spesso gli amici appunto per gli orari tra un turno e l'altro molto sballati tra loro.... tutta la situazione va un po' a migliorare il sabato sera e la domenica quando sono libero, anche se la domenica soprattutto la utilizzo per riposare... andando avanti però con questo ritmo, sono spesso nervoso, il che mi porta ansia nel pensare che devo andare a lavoro e soprattutto, dato che non seguo nemmeno un'alimentazione corretta, perdita di peso, aggiungendo anche il riposo, in quanto nei vari turni non dormo nemmeno a dovere, evidenziando quello mattutino che mi porta a svegliarmi alle 4 e mezza di mattina....sono molto frustrato e confuso con me stesso, penso e ripenso al mio carattere forse un po' debole, e penso anche che in effetti non dovrei lamentarmi sul lavoro, perchè ad oggi è veramente difficile trovarlo e anche ben retribuito...appunto per questo cerco di resistere, ma dentro di me vorrei solo capire come andare avanti e trovare una svolta a questa situazione, se abbandonare tutto e riprendere a vivere o resistere cercando di fortificarmi e abiturami,il che diventa sempre più difficile....Rinnovo i ringraziamenti a chiunque mi possa dare dei consigli....

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 20/01/2016 - 13:37

Gentilissimo,

tra le tante possibili cause dell'ansia vi è anche uno stile di vita in cui c'è spazio per tutto, meno che per le proprie necessità più autentiche. Non siamo delle macchine e non si vive di solo lavoro che, seppur necessario, deve essere funzionale allo stare bene!

Le suggerisco di parlarne da vicino con un collega della sua città, vedrà che sviluppando una maggiore consapevolezza le cose si aggiusteranno.

Resto a disposizione
dr.ssa Valentina Nappo
Psicologa e psicoterapeuta a San Giuseppe Vesuviano, Melito, Pompei, Vomero Napoli
Terapia individuale e terapia di coppia
www.psicodialogando.com

Dott.ssa Christina Marchetto Inserita il 20/01/2016 - 10:07

Gentile Antonio,
la tua vita è alquanto impegnata a causa del lavoro e dei turni che questo comporta, il tuo giro di amicizie ne potrebbe risentire, ma se sono davvero amici sapranno anche comprenderti. ti consiglio di trovare uno specialista psicologo, magari per affrontare con lui un periodo di sostegno di questo tuo sentirti sempre stanco, magari assieme potresti trovare delle nuove letture della tua vita, nuovi punti di vista.
dott.ssa Marchetto Christina
www.christinamarchetto.it

Dott.ssa Loredana Ragozzino Inserita il 20/01/2016 - 09:49

Buongiorno Antonio.
È evidente che sta attraversando un periodo di forte stress. Bisognerebbe indagare da quanto tempo ha questa ansia e insofferenza verso il lavoro e la sua vita. Comprendo il suo stato e la sua stanchezza. Provi a prendere qualche giorno per staccare la spina, giusto per tamponare il momento.
Le gioverebbe una consulenza psicologica per capire da dove deriva il suo malessere e aiutarla a raggiungere un migliore equilibrio.
Se vuole, mi scriva pure privatamente e cercherò di consigliarla.
Un caro saluto.
D.ssa. Loredana Ragozzino