Federico domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 11/07/2015

Catania

Traumi da bullismo, postumi psicologici, cosa fare ?

Salve sono un ragazzo di 22 anni, con una situazione sociale "particolare" alle spalle, sono stato vittima di bullismo negli anni delle medie, nella fascia d'età compresa tra 9-14 anni, ho subito vari tipi di violenza, psicologica, verbale, fisica, emigrazione sociale, e sono consapevole che tutto quello che ho passato ha influenzato negativamente la mia sfera emotiva, affettiva, sessuale e sociale, ma anche il convivere con me stesso giornalmente non è semplice.
Tutte le situazione che ho vissuto mi hanno portato ad essere paranoico, ansioso, con complessi di inferiorità, sentendomi sempre fuori luogo, e non riuscendo facilmente a socializzare. Passo le mie giornata sempre in tensione, come se fossi perennemente sotto esame, come se ci fosse sempre qualcuno li pronto a dare un giudizio, e quindi io debba mostrarmi chissa come e fare chissachè, non riuscendo nemmeno a passeggiare tranquillamente per strada, preoccupandomi che qualcuno mi giudichi per come cammino,o come mi vesto o chissa cosa...
Questo a causato altri problemi a seguire, tra qui alcuni problemi relativi alla sfera sessuale.
In un primo momento era come se non avessi sessualità non provavo attrazione per nessuno dei due sessi, vivendo quotidianamente con quello che mi veniva fatto e come se mi spinsero ad essere qualcosa che realmente io non fossi, e come se dicendo giornalmente, tramite insulti, offese e prese in giro, che io fossi un omosessuale e come se lo stessi diventando o così loro mi facevano sentire.
Con gli anni ho capito di non provare attrazione per gli uomini, o per lo meno mi sono convinto così, ma anche con le ragazze è come se non avessi desiderio sessuale, la vista di una bella ragazza, mi provoca piacere, ma non sento quel 'istinto, quel desiderio, per l'appunto del rapporto sessuale, anche se avendo avuto dei rapporti sessuali, con delle ragazze, non ho avuto difficoltà a consumare il rapporto, quindi non riesco a capire cosa ho di sbagliato e come fare a superare tutto ciò.
Come fare a smettere di farmi le paranoie, a stare sempre in ansia per la qualunque, smettere di farmi tutti quei complessi di inferiorità, e cercare di recuperare il libido perso, che mi spinge, a volte, a sentirmi, un "uomo a metà".
grazie a chiunque risponda.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa ILENIA LA FARINA Inserita il 17/11/2015 - 21:07

Ciao Federico. La paura del giudizio è presente in tante persone, e può essere determinata da esperienze vissute in passato che ci hanno fatto sentire sotto esame e giudicati. Senza dubbio questo può influire su tante sfere della nostra vita, tra cui quella relazionale e sessuale che tu lamenti. Il fatto che tu sia assolutamente consapevole dei tuoi "limiti" momentanei ti aiuterà sicuramente nel momento in cui deciderai (come ti consiglio fortemente) di intraprendere un percorso di supporto psicologico, che ti faccia riconquistare l'autostima, la sicurezza e tutte le altre risorse positive che sono sicura che hai dentro di te.. bisogna solo rendertene consapevole, e una volta tiratele fuori vedrai che tutto diventerà più facile e meno "pesante" come lo percepisci adesso.
Vista la tua città di residenza posso consigliarti di rivolgerti alla cooperativa sociale ArtisticaMente Onlus di Catania (trovi i contatti qui: www.artisticamenteonlus.it), in cui potrai fare un lavoro sulle tue risorse personali che in poco tempo ti porterà benessere.
Intanto ti faccio un grande in bocca al lupo per la tua vita!

Dottoressa Ilenia La Farina - Psicologa - Catania

Dott.ssa Valentina Mossa Inserita il 14/07/2015 - 10:39

Caro Federico,
quello che hai passato non è facile da superare da soli. Hai una piena consapevolezza del male che ti è stato fatto e, probabilmente, le sensazioni negative che ad oggi racconti possono essere viste come delle ripercussioni di quello che hai subito in degli anni estremamente importanti per la nostra crescita, fisica e mentale.
Credo che sia il caso per te di intraprendere un percorso terapeutico: valuta l'idea di recarti da uno psicologo/psicoterapeuta nella tua città; hai bisogno di affrontare quello che hai passato, comprenderlo, accettarlo per poi poterlo superare.
Anche i problemi legati alla sfera sessuale potrebbero essere collegati alle esperienze di bullismo subite ma, non conoscendo te e la tua storia di vita, non mi sento di dire per certo che sia così: anche questo tema dovrà essere attentamente affrontato con un professionista.
Ti faccio un grande in bocca al lupo,

Dott.ssa Valentina Mossa - Torino
www.valentinamossa.com
è un po' difficile rispondere a questa domanda... mancano tantissime informazioni utili per poterti dare anche un semplice consiglio.
Quanti anni hai? Sei ancora seguita da un punto di vista nutrizionale e psicologico? Il tuo peso è in linea con la tua età/altezza?
Capisco perfettamente la preoccupazione di ricadere in un disordine alimentare e, pertanto, ti consiglio di parlarne con i tuoi genitori ( se sei minorenne) per intraprendere un nuovo percorso terapeutico possibilmente affiancandolo ad un intervento di un medico nutrizionista.
Un forte in bocca al lupo,
Dott.ssa Valentina Mossa - Torino
https://www.facebook.com/dottoressavalentinamossa