Chery12 domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 14/02/2014

Milano

Necessito consigli

Ed eccomi qui.. Ho 20 anni, soffro d'amore.. Sono innamorata di un ragazzo, non italiano, ma molte volte penso che a lui non gliene frega niente di me. Mi cerca sempre quando ha bisogno e io corro come una scema e solo facendogli del bene penso di essere felice. Ci soffro quando cerco di fare il mio meglio per farlo sorridere e lui é indifferente o non gli va bene nulla. Mia madre é ammalata e ci sto male quando non riesco a passare del tempo con lei. Magari si preoccupa per me perché non sa mai quel che faccio ma non potrà mai dirmelo perché non parla (ha avuto un'ischemia) e molte volte mio padre si arrabbia con me a causa della mia assenza e pensando che me ne frego della famiglia. Ho finito la scuola e non lavoro. Lui vorrebbe giustamente che mi cercassi un lavoro e che mi dedicassi di più alla famiglia ma non ci riesco mentalmente. Ho una sorella più piccola e le voglio molto bene anche se a volte litigo pure con lei perché torno tardi a casa. Non lo faccio apposta ma a volte sono in lacrime e non mi va di tornare a causa della situazione perché non voglio che mia madre si preoccupi. Bevo e fumo perché mi sento una fallita. Avrei bisogno una sistemazione nella mia vita specialmente stando col mio ragazzo perché ci tengo troppo e non so neanche realmente il motivo, ma non ci riesco, ho bisogno di aiuto

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Michele Matera Inserita il 15/02/2014 - 02:01

Gentile Chery12, le informazioni inserite sono tante e necessitano di approfondimento. Lei è giovane ed ha gia un carico di responsabilità molto grande. Ma andiamo in ordine... Perchè cerca di compiacere al suo moroso? ha paura di perderlo? Non crede che dovrebbe essere lui, in alcune circostanze, a venirle incontro, a sostenerla? La sua situazione familiare è molto delicata, ma è importante che lei pianifichi la sua vita e dedichi del tempo a costruire il suo futuro. L'alcool ed il fumo non sono la soluzione corretta anzi si configurano come un deterrente alle sue giornate.
Le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo per iniziare un percorso che dedichi il giusto tempo e spazio esclusivamente a lei e che possa accogliere e gestire le sue preoccupazioni.
Resto a disposizione

Dott. Michele Matera - Bologna -
Psicologo ad indirizzo Clinico e della Salute
www.michelematera.it
info@michelematera.it