Stefania  domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 28/04/2021

Napoli

Ansia improvvisa e attacchi di panico

É da circa un mese che ho attacchi di panico e ansia. Dovuti a un'incidente in auto, dove guidavo io.
Ho paura di dormire la notte, pensando di avere un'infarto o di non svegliarmi piú.
Tutto ciò mi fa malissimo, ho la sensazione di soffocare, un nodo alla gola e ho difficoltá anche a deglutire, e per di più mi sento irrequieta, e non riesco a stare in un posto solo.
Ho sempre il pensiero fisso che posso morire all'improvviso. Sono andata giá al.pronto soccorso 2 volte e dagli esami che mi hanno fatto al cuore cioé pressione e elettrocardiogramma, analisi del sangue, rx al torace non é uscito nulla di anomalo.
Ripenso sempre a una ragazza, di 15 anni che é morta, aveva gli attacchi di panico ed é morta di arresto cardiaco improvviso. E penso sempre che può capitare anche a me. Non ho familiaretá con infarti. Però mi preoccupa e non so come fare.
Ho bisogno di un'aiuto perché sembra che sto impazzendo.

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Matteo Radavelli Inserita il 05/05/2021 - 16:17

Arcore
|

Gentile Stefania,
le sensazioni estremamente destabilizzanti che descrive potrebbero essere legate alla situazione traumatica d'incidente che ha vissuto. Comprendo la sensazione d'impazzire, le consiglio di rivolgersi al suo medico di base con il quale approfondire se è utile inserire momentaneamente un aiuto farmacologico, soprattutto per la notte. Inoltre le consiglio parallelamente di rivolgersi ad un professionista con il quale approfondire l'evento che le è accaduto e i vari incastri che l'hanno portata a sperimentare queste emozioni dolorose.
Resto a disposizione,
Dr. Matteo Radavelli

Dott.ssa Valentina Bennati Inserita il 30/04/2021 - 15:10

Lucca
|

Cara Stefania, quello che ha vissuto potrebbe rappresentare un trauma vero e proprio, ovvero una condizione che va al di là della propria capacità di gestione e per questo comporta una difficoltà ad andare avanti...si rimane bloccati lì a quelle sensazioni provate. E' importante che agisca nel breve tempo facendo un percorso che l'aiuti ad elaborare quanto ha vissuto per evitare che i sintomi legati all'esperienza si cronicizzino. Un approccio molto efficace, per quanto riguarda la mia esperienza, nell'immediato è l'EMDR, non so se ne ha sentito parlare. Può trovare i terapeuti che utilizzano questo approccio nelle sue vicinanze. Se vuole farsi un'idea di come funziona, può anche leggere qualche articolo sul mio sito che parla di questo. Spero di esserle stata di aiuto. Un caro saluto,
Dr.ssa Valentina Bennati

Dott.ssa Francesca Cilento Inserita il 30/04/2021 - 13:28

Milano
|

Gentile Stefania,

questo stato di estrema ansia potrebbe essere anche la diretta conseguenza del trauma vissuto nell'incidente che forse non ha smaltito.
Se pensa di non riuscire ad uscire da questa situazione potrebbe sentire uno psicoterapeuta che la aiuti ad uscire da questo momento di difficoltà.
dott.ssa Francesca Cilento