Mat  domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 28/09/2018

Consigli su ansia e panico

Salve , sono un ragazzo di 26 anni e da 3 anni combatto con l’ansia da precisare che io soffro anche di reflusso ed ernia iatale che alimentano il tutto ... l’ansia cominciò una mattina con tachicardia improvvisa e da lì sono entrato in un tunnel di ansie , fissazioni e paure che ogni volta mi venga un infarto oppure che abbia qualche grave malattia....dopo 6 mesi davvero duri piano piano si sono attenuati con l’aiuto dello Xanax , ma ho voluto eliminare subito le gocce perché non sono molto contento di usare farmaci preferisco farne a meno anche se in quei momenti è difficile... ora ultimamente sono tornati intensamente, insieme ai sintomi gastrici dopo due anni, ero convinto di averli superati ma invece ci sono ricaduto , ora sto assumendo frontal al bisogno ma vorrei evitare , ma nei momenti delle crisi e difficile , troppo difficile evitare perché me lo sto imponendo perché devo riuscire a superare tutto ciò solo con le mie forze , so che sarà perché comunque ogni dolore o sintomo che ho viene amplificato, è dura ma voglio provarci ... volevo chiedere qualche consiglio
Grazie
Saluti

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 28/09/2018 - 12:21

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Mat,
È apprezzabile che lei voglia risolvere la sua situazione da solo e consideri che l'obiettivo principale di qualsiasi percorso terapeutico (al di là dell'approccio) è proprio quello di rendere autonoma la persona ad autogestire le proprie emozioni e stati d'animo.
Detto ciò, nel suo caso, è consigliabile che lei si rivolga ad un medico psichiatra che possa supervisionare la terapia farmacologica di cui ha parlato e valutare l'effettiva necessità di essa.
I farmaci possono costituire un valido aiuto per affrontare la fase acuta di una psicopatologia, ma poi, è necessario attivare le proprie risorse personali, come lei già ha intenzione di fare, per giungere ad una condizione di benessere.
La conoscenza e l'uso funzionale delle proprie risorse può essere efficacemente attuato con un percorso di psicoterapia.
In questo modo sarà sicuro di promuovere il benessere di sé stesso e scalare gradualmente l'assunzione di farmaci.
Mi aggiorni e mi contatti per altri eventuali chiarimenti e/o consigli sul da farsi.
Un caro saluto.
Dott. ssa Anna Marcella Pisani (Roma)