L' insicurezza nella vita di coppia

Un terzo (e pesante) incomodo nella relazione a due

Pubblicato il 20 luglio, 2015  / Sesso e Amore
L' insicurezza nella vita di coppia
L'insicurezza può essere il segnale di una scarsa autostima

L'insicurezza è un nemico bello tosto: ci ricorda in ogni istante quanto siamo piccoli, imperfetti e insignificanti rispetto al mondo.
In una relazione sentimentale significa sentirsi sempre un passo indietro rispetto al partner, con un brusio di fondo del tipo:

  • " non capisco come possa volere stare con te che non vali nulla..."
  • " inutile comprarti quel bel vestito che stai fissando in vetrina, tanto ti starà male!"
  • " sono tutte/i più belle/i , affascinanti, intelligenti di te. Del resto ci vuole proprio poco!"
  • " prima o poi si stancherà e ti lascerà..."
     

Abbiamo così un (pesantissimo) terzo incomodo nella vita di coppia. Come se non fosse già abbastanza, trascina con sè sgradevoli conseguenze: gelosie, equivoci, litigi. Dulcis in fundo, questa zavorra vi tiene ancorati ai blocchi di partenza, appesantendo anche il partner che invece vorrebbe librarsi felice in volo con voi. Finchè le forze lo sosterranno, lotterà contro le vostre insicurezze, stimolandovi a non dargli retta.

Chi è convinto di non avere alcun valore, come tale si comporta:

  • " sta con me per abitudine, non perché me lo meriti..."
  • " mi fa tanti complimenti, ma solo per educazione!"
  • " dice che non ho nulla da invidiare alle/agli altre/i ...ma mica lo pensa sul serio!"

Mettetevi nei panni di una persona che si sta sforzando di farvi capire quanto stia bene con voi e che puntualmente vede vanificato ogni tentativo. La zavorra diventa sempre più pesante, la fatica si fa insostenibile. 
Voi stareste con qualcuno che mette in dubbio le vostre capacità di discernimento? Nemmeno il/la vostro/a compagno/a.
L'insicurezza ha vinto: vi siete lasciati. La profezia si è auto-avverata!
Avevate ragione voi, eppure...non c'è nulla da festeggiare.

Ora che abbiamo preso in esame gli effetti deleteri dell'insicurezza in amore, cosa possiamo fare per allontanarla?

  • Riconoscete il problema
    A tutte/i può capitare di avere una giornata storta: i capelli non stanno in piega, non c'è un vestito che stia bene, ci si vede fuori forma... L'insicurezza diventa problematica quando è una costante della vita di coppia, trasformandola in un contesto in cui muoversi continue autocritiche. In definitiva, cercate di essere realisti.
  • Accettatevi
    Nessun essere umano è dotato di perfezione. Sgombrato il campo da questo amletico dubbio, siate grate/i a voi stesse/i di ciò che siete. Ed è per questo che il/la vostro/a compagno/a vi ha scelti.
  • Potenziatevi
    Su quali aspetti vi sentite "un po' meno" rispetto agli altri? C'è qualcosa che potete fare per sentirvi meglio con voi stessi? Potrebbero essere una rinfescata al look, l'iscrizione a un corso, fare sport,... l'obiettivo non è stravolgervi, ma diventare una versione più felice di voi.
  • Frequentate persone positive
    L'insicurezza si ciba delle malelingue, dei pettegolezzi e delle critiche negative che hanno l'obiettivo di fare del male a chi le subisce. Chi vi vuol bene vi accetta e sa come muovervi critiche costruttive. Circondatevi di persone che vi facciano sorridere e che vi apprezzano nella vostra unicità.
  • Condividete
    Provate a spiegare al partner che cosa vi mette in difficoltà. Frequentate luoghi dove vi sentite pesci fuor d'acqua? Elogia in pubblico altre persone e voi no? Permette che altri vi critichino in sua presenza? Parlatene in maniera costruttiva: spesso non sappiamo di tenere un comportamento che fa star male l'altro finché non ce lo fa notare.

L'insicurezza può avere in sè radici molto profonde. Si connette a un'autostima carente, le cui radici possono essere rintracciate nella propria storia di vita familiare e/o relazionale. 

Coloro che nutrono un'idea di sè povera e avvilente è come se indossassero un paio di occhiali dalle lenti grigie per cui vedono solo aspetti negativi di loro stessi. Per questo stentano a credere che qualcun altro possa vederci del buono: le conferme del proprio scarso valore sono più facili da trovare rispetto alle disconferme.
Questo a volte può implicare una ricerca di relazioni in cui si viene collocati in una posizione di inferiorità, fino ad arrivare a episodi di maltrattamento psicologico e fisico. 
Una persona insicura deve raggiungere il grosso traguardo di amare se stessa, prendendo le distanze da chi invece sta solo cercando qualcuno da calpestare e vittimizzare.

Quando l'insicurezza è una costante quotidiana, con ripercussioni sul benessere, è bene prendere in considerazione l'idea di parlarne con uno psicologo , lavorando insieme su cause e soluzioni possibili per stare meglio.