Che succede quando siamo noi a tradire?

Pubblicato il 21 marzo, 2017  / Sesso e Amore
Che succede quando siamo noi a tradire?

Sarà capitato a tutti noi di essere traditi. Arriva il dolore, la separazione, le mille domande su cosa abbiamo sbagliato. A volte arriva il perdono. A volte la storia finisce per sempre e si rimane appesi in attesa di provare di nuovo Amore.

Ma se siamo noi a tradire?

Ci stupiamo di quanto possiamo essere freddi e calcolatori. Organizziamo la nostra vita con la precisione più ossessiva in modo da poter ricavare il tempo per godere degli attimi con l'amante. Fuori dal contesto familiare e di coppia, ci riscopriamo forti, intraprendenti, vivi. E sentiamo il potere, sentiamo la forza, una nuova giovinezza.

Poi però dobbiamo fare i conti con i nostri valori, a volte anche con la famiglia. Dobbiamo capire cosa è davvero importante per noi e se siamo disposti a mettere tutto in discussione. Si, abbiamo giocato col fuoco, ci è piaciuto ma ora è il momento di tornare alla nostra quotidianità.

Ed è lì che spesso si capisce qualcosa in più. Di noi stessi e della nostra vita.

Anche se abbiamo messo a rischio la cosa più importante che abbiamo mai avuto - e capire il perché è frutta di un percorso complesso - ora sappiamo che quel fuoco dobbiamo riportarlo all'interno del rapporto attuale. Dobbiamo tornare a sentire quella forza e quella passione con chi ci ama e ci conosce da tempo.

Quando tradiamo stiamo portando davanti ai nostri occhi un problema più grande che non vogliamo affrontare direttamente. Se siamo agenti del tradimento è il caso di fermarsi quanto prima per evitare di fare e di farsi del male.

Si tratta di amore, sempre e comunque, ma a volte può anche essere un gioco pericoloso a cui dobbiamo saper rinunciare.

Non si deve mai giudicare ciò che accade fuori dalla coppia senza sapere, perché le ragioni possono essere tantissime. Invidia, pentimento, senso di colpa, vendetta... hanno tutte radici nell'amore, tolto, negato o stanco e appassito.

Con sofferenza, può considerarsi il momento opportuno per riequilibrare sui piatti della bilancia ciò che davvero è importante e ciò che ci tiene a terra, non permettendoci di volare.