Analisi bioenergetica

Che cos’è? Come funziona?

Approcci psicologici e terapeutici
Analisi bioenergetica


L’analisi bioenergetica: origini e teoria

Negli anni ’50 un allievo di William Reich, Alexander Lowen, sviluppò una forma di terapia definita analisi bioenergetica che affonda nella teoria psicoanalitica, ma sostiene che l’insight e la presa di consapevolezza dei contenuti rimossi abbiano importanza limitata, aggrediscano solo livelli superficiali, senza toccare i livelli veramente profondi che sarebbero quelli corporei.

Secondo la teoria dell’analisi bioenergetica sapere il perché dei propri sintomi serve a ben poco se non si ha modo di influenzare direttamente il comportamento presente. Questo tipo di psicoterapia a mediazione corporea rappresenta una pietra miliare nello studio dei rapporti tra Psiche e Corpo.

L’analisi bioenergetica è una disciplina olistica che integra il processo analitico con il lavoro sul corpo, intervenendo contemporaneamente sul livello corporeo, emozionale e mentale di un individuo.

Il concetto di integrazione è basato sull’inscindibilità di mente e corpo. Noi siamo i nostri pensieri, emozioni, sensazioni, impulsi ed azioni.

Entrare in contatto con il corpo, sentendo che cosa accade in esso, è il livello fondamentale dell’analisi, il che non toglie che vengano considerati i sogni, i lapsus, il trasfert, e le resistenze.

L’analisi bioenergetica in pratica

L’analisi bioenergetica permette di intervenire su due aspetti fondamentali. Oltre all’aspetto verbale lo psicoterapeuta, attraverso movimenti, rilassamento, contatto fisico e posizioni corporee speciali, aiuta il paziente a raggiungere un “contatto più profondo” tra corpo e sentimenti. Ciò permette di arrivare efficacemente e rapidamente ai nodi emozionali.

Il lavoro con il corpo svolto durante l’analisi bioenergetica è basato sul concetto di "più energia = più vita", cosa che si traduce in più movimento, più sentimenti e più pensiero. L’energia produce movimento, il quale crea sentimenti e porta a pensare. L'obiettivo primario di questo approccio psicoterapeutico è quello di ristabilire il libero movimento dell'energia del corpo, intervenendo in modo mirato sui blocchi energetico / emozionali presenti nel paziente riscontrabili a tre livelli: a livello psichico, a livello emozionale e a livello fisico.

L’analisi bioenergetica permette di aiutare le persone a comprendere chi sono e perché funzionano in un determinato modo.

Non rimandare, contatta ora un professionista, fai la tua domanda e prendi appuntamento con serenità e fiducia.

Psicologi che trattano questo argomento