articoli di psicologia della Dott.ssa Valentina Guarasci

risposte dello specialista Valentina Guarasci

 3  risposte
  Vis. Profilo

Dubbi nati da una relazione mancata

Apri domanda

Gent.le Ilaria, credo che spesso tutto ciò che viene idealizzato diventa oggetto di desiderio, e credo anche che ciò sia del tutto normale. Quando però la situazione diventa un pensiero fisso allora si rischia di vivere quello che tu hai definito come una ossessione. Al di là però delle definizioni, che servono ma fino ad un certo punto, sarebbe, secondo me, più utile capire cosa hai fatto in questi anni e cosa fai per fronteggiare i pensieri. Capire se ci sono delle situazioni particolari che li attivano o sono una costante ciclica nella sua vita. Inizia a rifletterci e se vuoi resto a disposizione per un confronto. Concludo scrivendoti che sono d'accordo con te... questa è una "battaglia" tu e il tuo lui non può esserti di aiuto, anzi! Buona giornata, dott.ssa Valentina Guarasci....

Da dove iniziare?

Apri domanda

Caro Enrico, probabilmente i giorni che viviamo attivano molti nostri pensieri, desideri, bisogni e... Credo che non sia facile alle volte mettere ordine, ma nonostante ciò è comunque necessario e allora ti invito ad andare oltre l'oggi, a proiettarti al di là dei problemi così da comprendere cosa farebbe dire a te stesso "finalmente sto bene". E ricorda "ogni viaggio di mille miglia comincia con un piccolo passo" Laozi. Resto a disposizione per eventuali confronti e ti auguro buona fortuna. Dott.ssa Valentina Guarasci...

Rimorso: raccontare tutto o tacere per sempre?

Apri domanda

Cara Vittoria, mi rendo conto che gestire il senso di colpa e le emozioni che questo suscita non è semplice. Ma ti chiedo "se glielo dicessi cosa otterresti?" e ancora "quale sarebbe l'obiettivo di questa confessione?". In alcune situazioni alleggerirsi di un peso e consegnarlo a chi amiamo non sempre si rivela una strategia utile. Se senti di aver commesso un errore, dal mio punto di vista, parlare con il tuo ragazzo è solo scaricare tutto su di lui e questo non è riparatorio, anzi! Quindi fronteggia in prima persona i tuoi sensi di colpa, compi un vero "atto di riparazione"; inizia a chiederti “cosa posso fare per riparare all'errore fatto senza fare lo scaricabarile su di lui?” Teresa Garcia-Rivera direbbe "acquista la tua redenzione". Mi auguro con queste poche righe di averti dato qualche spunto di riflessione. Resto a disposizione e ti auguro il meglio. Dott.ssa Valentina Guarasci....