articoli di psicologia del Dott. Alessandro Busi

risposte dello specialista Alessandro Busi

 4  risposte
  Vis. Profilo

Crisi molto lunga

Apri domanda

Gentile Federico, innanzitutto la ringrazio per aver condiviso i suoi vissuti, immagino non sia semplice parlarne. Da ciò che scrive emergono la sua sofferenza e il momento di confusione che sta vivendo, preso in questa relazione nella quale, da un lato non sa se stare, ma dall'altro non vuole lasciare. Probabilmente, sarebbe utile comprendere cosa sta succedendo che la porta a stare così male, le ragioni di questo suo camminare sul filo del vado o rimango e, da lì, capire che strade può percorrere. Questo credo sia possibile attraverso un percorso di psicoterapia, nella quale, appunto arrivare a comprendersi meglio, ma anche esplorare futuri possibili, che non per forza devono essere resto o me ne vado, ma, magari, possono contemplare anche il cambiamento. Spero di esserle stato utile Cordiali saluti Dr. Alessandro Busi...

Mi viene da ridere, non riesco a fare un discorso serio

Apri domanda

Gentile Chelea, la sua domanda è molto interessante, perché ne potrebbe aprire molte altre come, per esempio: cosa vuol dire per noi prenderci sul serio? Credo che questo possa aprire un'esplorazione interessante e utile per trovare modi diversi di porsi, prima che con gli altri, con se stesso. Spero di esserle stato utile Le auguro una buona giornata Alessandro Busi...

Il mio ragazzo è attratto da altre

Apri domanda

Gentile Alice, innanzitutto la ringrazio per aver voluto condividere i suoi vissuti, perché immagino - e lei stessa dice che non è facile raccontarlo - che scriverne non sia stato semplice. Leggendo la sua lettera, vedo la situazione che descrive, ne percepisco la sofferenza e la confusione, ma mi manca la persona che la vive. Cosa vuol dire per lei stare in questa relazione? Cosa spera? Cosa teme?... Queste sono solo alcune delle domande che potrebbe iniziare a esplorare all'interno di un percorso di psicoterapia, perché una comprensione dei propri vissuti, aspettative e timori credo sia un passo importante per pensarsi diversa anche, ma magari non solo, nella relazione con il suo compagno. Spero di esserle stato utile Le auguro una buona giornata Alessandro Busi...

Insicurezza

Apri domanda

Gentile Massimo, grazie per aver condiviso il suo momento di difficoltà, immagino non sia semplice fermarsi e scriverne. Dalle poche righe che leggo, ci sono due aspetti che mi balzano agli occhi: da un lato l'ansia, dall'altro il piacere gratificante di aiutare gli altri che si accompagna però alla sensazione di non essere visto. Leggendo, mi sono emerse in testa molte domande quali, per esempio, cosa sta succedendo nella sua vita? Da quando si sente così?... Domande come queste non sono tanto curiosità, ma modi per inscrivere ciò che vive in un racconto più ampio, che è quello della sua vita, racconto che può dare senso ai suoi vissuti. Per questa ragione credo che provare un percorso terapeutico di comprensione di sé ed esplorazione dei possibili cambiamenti che vuole sperimentare, sia un'idea da non scartare. Le auguro una buona giornata Alessandro Busi...