Giulia  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 24/04/2018

Difficoltà nel raggiungere l’orgasmo

Buongiorno a tutti, sono Giulia , ho 22 anni e purtroppo non ho mai avuto un orgasmo in tutta la mia vita. Sono sessualmente attiva da 8 anni, e con nessun partner sono mai riuscita a raggiungere l’appice del mio piacere.
Al momento ho una relazione stabile da un po’ di tempo, e nonostante l’amore e la forte attrazione fisica accompagnata da un fortissimo desiderio sessuale e mentale in precedenza mia provato, ho comunque tanta difficoltà.
La via più facile per andarci almeno vicina è la masturbazione; la stimolazione del clitoride da parte mia e l’utilizzo di un dildo da parte del mio ragazzo, o viceversa.
Ed è a questo proposito che le volevo chiedere se esiste la possibilità di avere un orgasmo “leggero”, tanto da rendersi conto di una fuoriuscita di liquidi vaginali spropositata, che posso descrivere come un getto d’acqua che sfonda una porta, senza però raggiungere il massimo piacere in senso fisico e mentale.
In sostanza, solo con questo tipo di masturbazione in tempi prolungati e mai con la penetrazione, mi sembra quasi di farcela, sentendo una sensazione di sollievo e rilassatezza dopo questa fuoriuscita, che però svanisce senza darmi quella sensazione di estremo piacere .
Forse è stupido, ma : è possibile avere un orgasmo e non accorgersene?
Ringrazio in anticipo per un eventuale risposta.
Giulia

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Daniela Vinci Inserita il 24/04/2018 - 15:00

Gentile Giulia,
E' difficile non accorgersi di avere avuto un orgasmo, sebbene nella donna sia un evento più sfumato che nell'uomo. Non sempre infatti l'orgasmo corrisponde ad un'eiaculazione femminile che lei sembra descrivere e che non tutte le donne provano. Esiste inoltre un orgasmo clitorideo ed un orgasmo vaginale e, ad oggi, ancora si discute tra professionisti rispetto all'esistenza di questi due tipi e rispetto alla possibilità che tutte le donne provino entrambi i tipi di orgasmo.
Dalle parole che riporta sembra che ci siano dei blocchgi che le impediscano comunque di provare quello che chiama l'apice del piacere.
Una consulenza sessuologica potrebbe aiutarla a fare chiarezza circa gli argomenti che le ho riportato e a valutare se è il caso di intraprendere un percorso psicosessuale.
Resto a disposizione,
Dott.ssa Daniela Vinci
Psicologa e Consulente Sessuale
Arluno (MI)