Maria domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 12/03/2018

Caserta

Come gestire la rabbia e l'ansia?

Salve sono Maria e ho 25 anni, ho un grande problema ,non riesco a gestire la rabbia,soffro di ansia.. e ciò è dovuto al fatto di essere una persona molto possessiva e gelosa, di fatti sono fidanzata con un ragazzo da oltre 5 anni, ma mi da fastidio ogni tipo di contatto con altre donne,anche se solo ci parla.. non riesco ad accettarlo, vado in ansia,mi prende il panico, purtroppo lui lavora in un contesto ove sono oresenti anche donne, ma io non riesco ad accettarlo,mi sento sempre inferiore, eppure mi dicono di essere una bella ragazza..mi da fastidio che il mio ragazzo potrebbe condividere pure un pensiero con un'altra . Mi da fastidio tutto,vorrei che non ci parlasse. .
Sto male penso sempre alla stessa cosa bon riesco ad accettarlo.. sono stata anche violenta nei suoi confronti per questo motivo, spero mi possiate aiutare..grazje mille

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 12/03/2018 - 14:39

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

buon giorno Maria,
da ciò che narra mi sembra che i suoi disagi non siano un'esperienza nuova per lei, nel senso che ne soffra già da tempo. Quindi è importante comprendere come mai se ne preoccupi ora, cosa sta succedendo nella sua vita e negli equilibri di coppia? Cosa teme? la sua possessività mette a rischio la sua relazione?
Può essere utile condividere questo suo disagio con il suo compagno, ponendo l'accento sulle sue difficoltà piuttosto che sulle altre donne.
inoltre, lei ha parlato di un senso di inferiorità rispetto al quale la sua bellezza fisica non sembra rassicurarla. Mi sembra quindi, che lei tema di non poter competere con altre donne sul piano intellettuale, visto che parla di "pensiero", pertanto è comprensibile che la sua gradevolezza fisica non riesca a rassicurarla.
Questo suo senso di inferiorità si è manifestato sempre con queste modalità e nelle relazioni sentimentali o riguarda anche altri aspetti della sua vita.
Come vede il disagio che lei ha descritto necessita di un maggiore approfondimento per essere compreso in tutta la sua complessità, solo in questo modo potrà imparare a gestirlo e ad acquisire una maggiore sicurezza in sè.
Le auguro un buon lavoro!
Cordialmente
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)

Dott.ssa Alessia Bongianino Inserita il 12/03/2018 - 13:03

Milano - Porta Venezia, Buenos Aires
|

Buongiorno Maria,
Sembra che la sua gelosia e possessività l'angosci molto. Ma andiamo per gradi. Sostiene di far fatica a gestire la rabbia e allo stesso tempo che soffre d'ansia. Sembra quasi, che l'idea che il suo ragazzo possa anche solo parlare con un altra persona di sesso femminile, le provochi una paura che non riesce a gestire. Questo la rende aggressiva ma le scatena anche degli attacchi di panico. In cosa consistono questi attacchi di panico e come scatena la sua rabbia? Da come si descrive sembra che dentro di lei si scateni un fuoco, che le viene difficile gestire, e finisce con il rimanere lei stessa bruciata da quelle fiamme. La paura, spesso, ci può portare a gesti inconsapevoli e incontrollabili e sembra un po' il suo caso. In secondo luogo, sostiene di sentirsi inferiore.. come mai? Che cosa la porta ad avere questo pensiero? Afferma che gli altri le dicono che lei è una bella ragazza, ma non sembra che questa frase lei sia riuscita a farla propria. Come mai? Cosa pensa gli altri possano avere più di lei e in cosa si sente carente? Credo che un buon modo per trovare risposte a queste domande e per riuscire a gestire la rabbia e anche gli attacchi di panico, sia intremprendere un percorso terpauetico che l'aiuti a capire da che cosa sono dovuti. Come mai si scatena questa gelosia? Le è capitato anche in altre occasioni? Penso sia importante capirne il significato profondo per poi riuscire a gestire di conseguenza la sua rabbia.