Elisa domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 29/06/2017

da quando siamo fidanzati mi rifiuta

Salve,
ringrazio in anticipo per l'attenzione.
Sono una donna di 41 anni, il mio compagno ne ha 53.
La nostra relazione è iniziata quattro anni fa. All'inizio si trattava di una frequentazione saltuaria. Dopo qualche mese abbiamo iniziato a vederci e dormire insieme quasi tutti i giorni. Lui, però, ribadiva in continuazione che "non stavamo insieme".
Abbiamo chiuso per qualche mese - ho preso io l'iniziativa - circa due anni fa. Da quando abbiamo iniziato a frequentarci di nuovo, sono stata chiara. Dato che era a tutti gli effetti una relazione di coppia, mi ero stancata delle sue fughe. Lui ha riconosciuto che in effetti era così e "stiamo insieme" , quindi, da un anno e due mesi.
Metto le virgolette perché non è cambiato nulla, di fatto nella frequentazione. Quindi, per me, questa storia esisteva da prima. In ogni modo da quando la relazione si è ufficializzata, il sesso è diminuito vertiginosamente fino quasi a sparire. Ovvero: lui non vuole praticamente mai!
Ho affrontato il discorso con lui che risponde semplicemente: che non gli va, che è normale che in certi periodi non gli vada e via dicendo.
Poco tempo fa è arrivato a dirmi che posso tranquillamente trovarmi qualcuno per fare sesso.
Ora, io ho la percezione che questo suo negarmi il sesso, adesso che "siamo fidanzati" faccia il paio con il disconoscimento che ci fosse una relazione prima quando passavamo comunque tutti i giorni insieme ma lui ribadiva che ero "un'amica".
In pratica, consapevole o no, mi sembra che lui metta in atto la stessa modalità di fuga o peggio, sia un modo di esercitare il potere.
Sinceramente, non so come agire.
Non ho nessuna intenzione di seguire il suo "consiglio" e trovare un amante.
Rimango allibita quando se ne esce così. Mi chiedo se ci sia una possibilità di vivere una relazione sana con quest'uomo.
Non mi sento ancora frustrata, ma so che è inevitabile che mi ci senta presto dati i suoi rifiuti.
Grazie
Cordialmente
Anna

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Giuseppina Cantarelli Inserita il 30/06/2017 - 16:00

Cara Anna,
è molto difficile darLe una risposta che possa realmente aiutarla , poichè pare che il problema sia solo suo e non di una coppia, che di fatto si regge solo su una apparenza. Quest'uomo non la desidera più sessualmente. Questo è un fatto, e come tale deve essere considerato. Tenendo conto delle vostre diverse età , viene da domandarsi perchè mai lei non si renda conto che forse è davvero il momento di guardarsi intorno, e non perchè sia questo attempatello "pseudo fidanzato" a suggerirglielo, ma semplicemente perchè lei è ancora in tempo per costruirsi una vera vita di coppia , con chi sappia apprezzare la sua vivacità ed esuberanza affettiva e sessuale. E' evidente che il suo compagno trovi eccitante sessualmente solo ciò che quantomeno in apparenza , sembri "rubato" e non sancito da un qualsivoglia vincolo. Perciò, se non vuole subire la volontà e per usare le sue parole :"il potere di quest'uomo", lo assecondi e accetti apparentemente la sua inerzia, ma contemporaneamente , le consiglio vivamente di intraprendere una psicoterapia , che la aiuti a comprendere quali siano i suoi veri bisogni e desideri, ed eventualmente, la sostenga , se decidesse come io spero per lei,di chiudere una relazione che non ha più senso , a meno che lei non ami la sofferenza e la mortificazione.
Cordiali saluti.
Dott.ssa Giuseppina Cantarelli
Parma